La seconda chance di Mascherano

Dopo la finale di UEFA Champions League del 2007 persa con la maglia del Liverpool, il centrocampista ci riprova con il Barcellona e, "con un po' di fortuna....".

La seconda chance di Mascherano
La seconda chance di Mascherano ©UEFA.com

Nel 2007, alla sua prima stagione al Liverpool FC, Javier Mascherano ha perso la finale di UEFA Champions League contro l'AC Milan. Ora, il centrocampista ha una seconda possibilità con l'FC Barcelona, che si prepara ad affrontare il Manchester United FC a Wembley.

"Sognavo di giocare un'altra finale di Champions League, perché è molto difficile arrivarci - commenta il nazionale argentino, 26 anni -. A chi gioca in una grande squadra sembra normale, ma non sono molti quelli che ci riescono. È come giocare in Coppa del Mondo".

Il centrocampista aggiunge: "Avere un'altra chance al primo anno a Barcellona è fantastico. Dopo la sconfitta con il Liverpool, spero che la fortuna sia dalla mia parte questa volta e di vincere. Il Barcellona ha già battuto il Manchester due anni fa e spero che possa ripetersi. Per me sarebbe bellissimo".

Avendo vestito la casacca dei Reds dal 2007 al 2010, Mascherano conosce meglio di tutti la squadra di Sir Alex Ferguson e non esita a raccontare le passate sfide in Inghilterra: "È una rivalità classica e le partite sono sempre intense. Ho giocato al Liverpool per quasi quattro anni e, contro il Manchester, si respirava sempre un'atmosfera particolare".

L'ex CA River Plate, SC Corinthians e West Ham United FC non ha difficoltà ad individuare i migliori giocatori dello United: "Rooney è quello che più di tutti fa la differenza. Negli anni è stato sempre più importante. Per la squadra  significa molto ed è certamente uno dei migliori giocatori in circolazione".

"Poi c'è Chicharito [Javier Hernández]. Lo avevo visto in Messico, ma è sorprendente il modo in cui si è adattato alla Premier League. È un campionato molto difficile e aiutare la squadra come ha fatto lui non è da tutti. Arrivare dal Sudamerica e fare bene già al primo anno è fantastico".

"Un altro giocatore che vorrei evidenziare è Ryan Giggs, una vera leggenda - prosegue Mascherano -. Anche a 37 anni, si fa valere in tutti i ruoli ed è a dir poco spettacolare. È il giocatore di cui tutti hanno parlato durante la sua carriera".