Il meglio di Giggs al Manchester United

Contro il Real Madrid ha giocato la millesima partita ufficiale con il Manchester United, Ryan Giggs ha vissuto una strabiliante carriera all'Old Trafford. UEFA.com ripercorre i suoi momenti migliori.

La carriera di Ryan Giggs ©AFP/Getty Images

Sono trascorsi ventidue anni da quando un ragazzino di 17 anni di nome Ryan Giggs si alzava dalla panchina ed esordiva con il Manchester United FC contro l’Everton FC in quella che ancora si chiamava prima divisione inglese. Venerdì quell’ala ha firmato un altro anno di contratto con i Red Devils dove resterà fino a 40 anni e sei mesi e a distanza di pochi giorni ha collezionato la sua millesima presenza ufficiale.

UEFA.com ha deciso di ripercorrere i momenti più significativi di una stellare carriera che comprende 12 titoli di Premier League, quattro FA Cup, due UEFA Champions League, due coppe d'Inghilterra e due Supercoppe UEFA.

5 marzo 2013, ritorno degli ottavi di UEFA Champions League, United - Real Madrid CF 1-2
Dopo essere stato lasciato a riposo tre giorni fa contro il Norwich City FC in Premier League, Giggs ha collezionato la sua millesima presenza contro i nove volte campioni d'Europa. La sua 134esima gara in UEFA Champions League si è conclusa con una sconfitta: all'autorete di Sergio Ramos hanno, infatti, risposto Luka Modrić e Cristiano Ronaldo del Real Madrid.

10 febbraio 2013, Premier League, United - Everton FC 2-0
Giggs è l'unico giocatore ad aver segnato per 21 stagioni di Premier League consecutive. Il suo primo gol di quest'anno è arrivato nel corso di questa gara e quello successivo non ha dovuto attendere molto altro tempo: due settimane dopo, infatti, Giggs mette il suo sigillo nel 2-0 sul Queens Park Rangers FC.

14 settembre 2011, fase a gironi UEFA Champions League: SL Benfica - United 1-1
Giggs ha segnato il primo gol di quella che nel 2011/12 si sarebbe rivelata una deludente campagna qualificatoria europea per i Red Devils. Con questa rete, tuttavia, Giggs diventa il giocatore più anziano ad avere segnato in UEFA Champions League, all'età di 37 anni e 289 giorni. 

21 maggio 2008, finale di UEFA Champions League, United - Chelsea FC: superato il record di Sir Bobby di 758 presenze
Giggs consolida la sua posizione nel pantheon delle leggende dello United quando sostituisce un altro pilastro dei Red Devils, Paul Scholes, all’87’ della finale della massima competizione europea. Con il punteggio bloccato sull’1-1 dopo i tempi supplementari, la sfida viene decisa ai calci di rigore, dove Giggs trasforma con freddezza quello che si rivelerà il rigore decisivo, prima dell’errore dal dischetto di Nicolas Anelka (parata di Edwin van der Sar).

Gennaio 2011: eletto miglior giocatore di tutti i tempi dello United
Il fatto che il gallese abbia preceduto, in un sondaggio condotto tra i tifosi sulla rivista del club e sul sito ufficiale, campioni del calibro di Eric Cantona, George Best e Sir Bobby, per citarne solo qualcuno, la dice lunga sulla posizione occupata da Giggs nella storia del club. "Quando me l’hanno detto non ci potevo credere – ha dichiarato Giggs a proposito del riconoscimento -. Sono passati così tanti campioni da queste parti”.
Per l’inquietudine degli avversari, Giggs dichiara che “non si sente ancora finito” e che “spera di andare avanti ancora per un po’”, e la conferma è arrivata lo scorso mese con il rinnovo per un’altra stagione.

11 maggio 2008, Premier League: Wigan Athletic FC - United
Nonostante abbia segnato gol più belli di questo, lo abbiamo inserito in questo elenco per l’importanza ai fini dell’assegnazione del titolo. A pari punti con il Chelsea all’inizio dell’ultima giornata della stagione, lo United sa che deve vincere per conquistare il decimo titolo di Premier League (17esimo per la squadra). Dopo il rigore trasformato da Cristiano Ronaldo, un assist di Wayne Rooney consente a Giggs di mettere al sicuro il risultato e il titolo nazionale. Una soddisfazione ancora maggiore per Giggs arriverà a Mosca dieci giorni più tardi.

25 febbraio 2003, UEFA Champions League, seconda fase a gironi: Juventus - United
Anche se per qualcuno il gran gol realizzato contro i bianconeri sei anni prima dovrebbe trovare spazio in questa lista, abbiamo preferito includere la prestazione di Giggs allo Stadio Delle Alpi per il peso avuto nel 3-0 a favore dello United. Dopo aver segnato già un gol, Giggs si inventa una discesa non dissimile da quella citata sopra in Coppa d’Inghilterra. Affrontato da Ciro Ferrara e Paolo Montero, il gallese taglia dentro e infila Gianluigi Buffon con un diagonale sul secondo palo.

14 aprile 1999, replay della semifinale di FA Cup: United - Arsenal FC
Il famoso triplete dello United della stagione 1998/99 e quello che è considerato il gol più bello di Giggs non si sarebbero mai concretizzati se Peter Schmeichel non avesse respinto un calcio di rigore a Dennis Bergkamp al 92’. E invece, con la sfida ai supplementari sull’1-1, Giggs intercetta un passaggio errato di Patrick Vieira e punta senza esitazioni la porta avversaria. Con il centrocampista francese determinato a rimediare all’errore, Giggs supera con eleganza Vieira, si infila tra Lee Dixon e Martin Keown e lascia partire un mancino che si insacca sotto la traversa di David Seaman.