UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Kharja crede nella rimonta nerazzurra

Il nazionale marocchino, da poco sbarcato a Milano, è convinto che l'Inter "creerà ancora parecchi problemi al Bayern" nonostante la sconfitta 1-0 subita a San Siro nel finale ad opera di Mario Gomez".

Kharja crede nella rimonta nerazzurra
Kharja crede nella rimonta nerazzurra ©Getty Images

L'esordio di Houssine Kharja in UEFA Champions League non è stato esattamente da incorniciare, ma il centrocampista dell'FC Internazionale Milano è convinto che i Nerazzurri abbiano la possibilità di ribaltare la sconfitta 1-0 subita a San Siro e di centrare l'accesso ai quarti nella sfida di ritorno in Germania.

Il nazionale marocchino è entrato in campo al 73' ed è subito entrato nel vivo dell'incontro rendendosi pericoloso con un destro da posizione defilata ben neutralizzato da Thomas Kraft. "Sono andato vicino al gol ed è un peccato non essere riuscito a segnare - ha dichiarato Kharja a UEFA.com -. Sarebbe stato un esordio perfetto in UEFA Champions League, ma credo che non sia ancora finita e spero di riuscirci nella gara di ritorno".

"E' successo tutto molto infretta, [Andrea] Ranocchia si è infortunato e sono dovuto entrare in campo subito - ha proseguito il marocchino, riferendosi al suo esordio nel massimo torneo continentale per club -. In quel momento non ho avuto tempo di pensare a che cosa significasse per me, volevo solo aiutare la squadra e visto il risultato finale sono molto dispiaciuto per come è andata".

Sia l'Inter che il Bayern hanno creato molte occasioni a San Siro. I bavaresi hanno anche centrato due legni prima del gol-partita di Mario Gomez allo scadere. "Sapevamo che loro avrebbero spinto, perché giocano molto bene a centrocampo e in attacco - ha spiegato il 28enne -. Possono contare su grandi campioni e ci aspettavamo una partita aperta. Al Bayern piace giocare palla a terra, fin dall'impostazione della manovra".

Kharja, arrivato a gennaio dal Genoa CFC, è comunque convinto che l'Inter possa ancora staccare il biglietto per i quarti nella sfida del 15 marzo alla Fußball Arena München. "Questa sera abbiamo giocato bene e creato molte occasioni. L'unica differenza tra noi e loro è che alla fine il Bayern è riuscito a fare gol. Al ritorno ce la giocheremo, spingeremo con i nostri attaccanti e se riusciremo a segnare un gol, allora per i nostri avversari saranno problemi".

Capitan Javier Zanetti è sulla stessa lunghezza d'onda. "Andremo a Monaco per vincere - ha ribadito -. E' un peccato aver subito gol proprio allo scadere, ma avremmo dovuto segnare in trasferta anche se la partita fosse finita 0-0. Il pareggio sarebbe stato un risultato più giusto perché entrambe le squadre hanno avuto molte occasioni per fare gol, ma resto ottimista per il ritorno. Sarà un'altra partita da giocare a viso aperto".