UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Park promette la rimonta

Un deluso Ji-Sung Park spiega a UEFA.com che lo United crede ancora di poter conquistare un posto in semifinale nonostante la sconfitta col Bayern. "Da noi sarà diverso".

Park promette la rimonta
Park promette la rimonta ©Getty Images

Un deluso Ji-Sung Park spiega a UEFA.com che il Manchester United FC ha ancora fiducia in un posto alle semifinali di UEFA Champions League nonostante la sconfitta in extremis contro l'FC Bayern München.

Con la rete di Wayne Rooney al 2' alla Fußball Arena München, la capolista della Premier League era in corsa per difendere l'imbattibilità esterna nella competizione.

Tuttavia, la finale di Champions League 1998/99 è stata rievocata, a parti invertite, quando Franck Ribéry ha pareggiato al 77' e Ivica Olić ha siglato il gol della vittoria nei minuti di recupero, promettendo una dura battaglia mercoledì prossimo all'Old Trafford.

"Siamo delusi perché eravamo in vantaggio e alla fine abbiamo perso. Segnare subito è stato un bene, ma non siamo stati capaci di aumentare il vantaggio e fare risultato. In ogni caso abbiamo ancora una possibilità davanti al nostro pubblico ", commenta Park.

Nonostante il gol di Rooney, i padroni di casa hanno recuperato, causando problemi allo United soprattutto con le invenzioni di Ribéry. Il francese ha infatti orchestrato diverse azioni, mentre il portiere ospite Edwin van der Sar è stato costretto a una serie di difficili parate.

"Abbiamo giocato bene in difesa, ma abbiamo subito un gol su punizione e sul secondo c'è stata una mancanza di comunicazione - commenta Park a proposito della punizione di Ribéry deviata da Rooney e del raddoppio di Olić su un'incertezza difensiva -. È stato un errore, ma possiamo superarlo".

Il Bayern sarà altrettanto fiducioso dopo aver dimenticato le brutte prestazioni in campionato. La squadra guidata da Louis van Gaal aveva vinto appena due partite su sei fra tutte le competizioni ed era priva per infortunio del suo maggiore ispiratore, Arjen Robben.

Se aggiungiamo l'assenza per squalifica di Bastian Schweinsteiger, la vittoria del Bayern è ancor più straordinaria. Park, tuttavia, non è sorpreso dalla grinta dei tedeschi: "Sapevamo che avrebbero giocato così. Sono una squadra esperta e di grande tradizione - commenta il nazionale sudcoreano -. Stasera hanno giocato bene, ma da noi sarà diverso".

Scelti per te