UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Il Porto sorpassa l'Arsenal all'ultima curva

FC Porto - Arsenal FC 2-0
I campioni del Portogallo superano i Gunners con un gol per tempo e conquistano anche il primo posto nel Gruppo G.

Il Porto sorpassa l'Arsenal all'ultima curva
Il Porto sorpassa l'Arsenal all'ultima curva ©Getty Images

L’FC Porto conferma l’imbattibilità interna contro le squadre inglesi ottenendo una vittoria convincente contro un Arsenal FC con molti giovani in campo. La squadra portoghese si è assicurata in questo modo il primo posto nel Gruppo G di UEFA Champions League.

Un gol per tempo
I padroni di casa aprono le marcature sul finire del primo tempo con un colpo di testa di Bruno Alves su azione d’angolo. Lisandro chiude i conti a inizio ripresa scaricando in rete dopo aver superato in velocità la retroguardia inglese. Grazie a questi tre punti i portoghesi scavalcano l’Arsenal in testa al girone. Gli ospiti devono accontentarsi del secondo posto e se la vedranno agli ottavi contro la prima classificata di un altro girone. Il sorteggio è in programma a Nyon il 19 dicembre.

Buon inizio
Nonostante i diversi titolari a riposo, fra cui il capitano Cesc Fàbregas ed Emmanuel Adebayor, l’Arsenal fa girare bene la palla e va vicino al gol al 5’: Johan Djourou anticipa Helton ma non inquadra la porta di testa sulla punizione di Denilson. Dall’altra parte, Bruno Alves impegna Manuel Almunia con un calcio di punizione basso. L’Arsenal controlla il ritmo della gara attraverso il giovane centrocampo a quattro, con il 22enne Abou Diaby a fare da veterano, mentre i padroni di casa si affidano alla rapidità di Hulk in contropiede.

Gol del vantaggio
La tattica dell’Arsenal sembra dare i frutti migliori all’inizio, con l’ottimo Aaron Ramsey che taglia dentro dalla destra e impegna in tuffo Helton. La reazione del Porto si concretizza con la conclusione alta di Lucho, su assist all’indietro di Hulk. Almunia nega poi il gol a Lisandro opponendosi con il corpo all’attaccante argentino, che aveva sfruttato un passaggio errato di Wlliam Gallas. Raul Meireles calcia al lato per la squadra di Jesualdo Ferreira, che vede premiata la sua pressione al 39’: colpo di testa di Bruno Alves che indisturbato realizza il primo gol in UEFA Champions League su angolo di Raul Meireles.

Raddoppio
La ripresa vede l’Arsenal subito alla ricerca del pareggio, ma il Porto approfitta degli spazi per colpire al 9’. Fernando serve in profondità Lisandro, che batte sul tempo la retroguardia dei Gunners e insacca il quarto gol in questa edizione del torneo. Il solito Ramsey prova a riaprire la partita, ma Helton si oppone alla sua conclusione. Subito dopo il gallese lascia il terreno insieme a Diaby per fare posto ai giovani Jack Wilshere e Kieran Gibbs.

Pressione del Porto
Il Porto non si accontenta di gestire il risultato e sfiora il terzo gol con Cristián Rodríguez, la cui conclusione attraversa lo specchio della porta dopo una discesa sulla sinistra. L’Arsenal appare stanco nel finale e il Porto potrebbe incrementare il vantaggio con Lucho, che calcia al lato dopo un’incursione sulla destra di Lisandro. I padroni di casa hanno comunque fatto abbastanza per riscattare il 4-0 dell’andata alla seconda giornata.