La scelta di vita di Sagnol

Dopo aver resistito alle sirene italiane, il terzino francese spiega la sua scelta di restare al Bayern Monaco.

Le ipotesi sul futuro di Willy Sagnol si sono sprecate nell’ultimo periodo, ma dopo le numerose voci di mercato, il francese ha deciso di prolungare per altri quattro anni il contratto che lo lega all’FC Bayern München, lasciandosi alle spalle ogni incertezza.

Decisione difficile
Dopo la decisione dell’anno scorso di non prolungare il contratto con il club tedesco, il difensore francese era stato accostato a molti club di Serie A, in particolare alla Juventus. “In Francia nessuno riesce a spiegarsi perché io abbia preferito restare al Bayern invece di trasferirmi a Milano o a Torino – ha rivelato il 28enne -. Monaco è la mia seconda casa e l’ottimo rapporto con la dirigenza e con i tifosi mi ha convinto a rimanere”.

Soddisfazione in casa Bayern
Sagnol ha continuato: “La decisone è stata difficile. Ho dovuto riflettere molto, perché a questo punto della mia carriera, un errore sarebbe stato imperdonabile. Questo sarà probabilmente il mio ultimo grande contratto, perciò voglio ringraziare il Bayern, che mi ha concesso tutto il tempo necessario per decidere con serenità riguardo al mio futuro. Sono qui da circa sei anni, ricominciare tutto in un altro campionato sarebbe stato troppo difficile”.

Pioggia di successi
Acquistato per 6,3 milioni di euro dall’AS Monaco FC nel 2000, Sagnol in Germania ha raggiunto la piena maturazione, diventando uno dei migliori terzini destri al mondo, nonché un punto fermo della nazionale francese. Con il Bayern ha conquistato la UEFA Champions League 2001, tre titoli di Bundesliga e due Coppe di Germania. Il futuro sembra riservare altri successi al francese, anche se la sfida contro l’AC Milan negli ottavi di UEFA Champions League rappresenta un ostacolo non da poco nella corsa verso un altro trionfo continentale.

Un futuro di gloria
La sfida tra le due corazzate, le uniche ad aver battuto la Juventus in questa stagione, segnerà irrimediabilmente la formazione che uscirà sconfitta. Ciononostante Sagnol, con la fiducia che contraddistingue chi ha scacciato ogni nube dal proprio futuro, ha già spinto lo sguardo oltre il doppio confronto, prevedendo un “futuro di successi per il Bayern”, alle ricerca del quinto trionfo nella più prestigiosa competizione per squadre di club.