2001/02: Ai piedi di re Zidane

Il bellissimo gol di Zinedine Zidane ad Hampden Park regala la vittoria per 2-1 al Real Madrid CF sul Bayer 04 Leverkusen nell'anno del centenario per il club spagnolo, ma anche il cammino dei tedeschi sino alla finale è stato memorabile.

Zinédine Zidane viene festeggiato per il suo spettacolare gol al volo
Zinédine Zidane viene festeggiato per il suo spettacolare gol al volo ©Getty Images

Bayer 04 Leverkusen - Real Madrid CF 1-2
(Lùcio 13', Raùl 8', Zidane 45')
Hampden Park, Glasgow

Settantadue squadre. Centonovantasette partite. Dieci mesi. Una squadra campione. La lunga stagione di preludio a Glasgow si fa sentire. Ma per il Real Madrid CF il gioco vale la candela. Il premio per gli uomini di Vicente del Bosque è un terzo trionfo in UEFA Champions League che segue quelli del 1998 e del 2000. Le merengues superano la fase a gironi al primo posto davanti l'AS Roma e dominano anche la seconda, ottenendo la qualificazione ai quarti prima di tutti gli altri.

In questa fase del torneo si presenta la minaccia Bayer 04 Leverkusen. La squadra di Klaus Toppmöller supera il Liverpool FC in una sfida molto appassionante. Gli inglesi vincono 1-0 ad Anfield ma al ritorno subiscono una rete del difensore brasiliano Lúcio nel finale di gara e si fanno superare dai tedeschi con un 4-3 complessivo. Successivamente il Leverkusen affronta il Manchester United FC e si impone con la norma dei gol segnati in trasferta dopo il pareggio di Oliver Neuville, che sancisce l'1-1 in Germania. Il Real, nel frattempo, elimina i vecchi rivali dell'FC Bayern München e succesivamente surclassa l'FC Barcelona, in una semifinale definita come "la sfida del secolo" dalla stampa spagnola. Zinédine Zidane e Steve McManaman decidono la contesa mettendo a tacere il Camp Nou e le merengues si impongono con un 3-1 tra andata e ritorno.

Zidane è protagonista anche all'Hampden Park. Dopo il pareggio di Lúcio in risposta alla rete d'apertura di Raúl González per il Real, il nazionale francese segna un gol stupendo, con un tiro al volo al 44', che vale la vittoria in finale. Nell'anno del centenario i madridisti conquistano così la Coppa dei Campioni per la nona volta. Il Leverkusen, secondo in campionato ed in Coppa di Germania, si deve accontentare ancora una volta della medaglia d'argento.