Il sito ufficiale del calcio europeo

Abily cerca il tris a Londra

Pubblicato: Martedì, 22 gennaio 2013, 12.37CET
La centrocampista, votata migliore in campo nelle ultime due finali di UEFA Women's Champions League, punta alla tripletta con il Lione il 23 maggio a Stamford Bridge.
di Julien Debove
Abily cerca il tris a Londra
Camille Abily cerca il terzo titolo in UEFA Women's Champions League ©UEFA.com
Pubblicato: Martedì, 22 gennaio 2013, 12.37CET

Abily cerca il tris a Londra

La centrocampista, votata migliore in campo nelle ultime due finali di UEFA Women's Champions League, punta alla tripletta con il Lione il 23 maggio a Stamford Bridge.

Camille Abily è stata votata migliore in campo nelle ultime due finali di UEFA Women's Champions League e punta alla tripletta con l'Olympique Lyonnais a Stamford Bridge il 23 maggio, in una gara per la quale oggi si inaugurano le prevendite.

La centrocampista francese è tornata a Lione nel 2010 dopo un periodo negli Stati Uniti ed è il fulcro di una squadra che alcuni considerano la più forte di tutti i tempi nel calcio femminile. Nel 2011, la formazione transalpina ha vinto il primo titolo europeo, vendicando la sconfitta per 2-0 dell'anno precedente contro l'1. FFC Turbine Potsdam a Craven Cottage (Londra). 12 mesi dopo, ha battuto l'1. FFC Frankfurt con lo stesso risultato all'Olympiastadion di Monaco.

Ora, il Lione è in corsa per la quarta finale consecutiva, ma prima dovrà superare l'FC Malmö ai quarti di finale a marzo. La 28enne Abily, fresca di rinnovo, descrive a UEFA.com la caccia all'ennesimo titolo nella capitale inglese.

UEFA.com: quest'anno la finale si gioca a Stamford Bridge. Che cosa rappresenta per il calcio femminile?

Camille Abily: è semplicemente fantastico. Giocare in uno stadio come quello del Chelsea è meraviglioso. Sappiamo che sarà un bellissimo campo, con infrastrutture di qualità. Per noi è come un sogno, anche se negli ultimi anni ci siamo abituate a giocare in stadi "maschili". Il Chelsea ha vinto l'ultima Champions League, quindi è un vero onore poter giocare nel suo stadio.

UEFA.com: hai già visitato Stamford Bridge, o hai visto una partita dal vivo? In questo stadio hanno giocato due ex Lione, Michael Essien e Florent Malouda ...

Abily: ci sono stata una volta da turista e conosco anche un fisioterapista del Chelsea, che era a Clairefontaine quando c'ero anch'io. Mi ha aiutato a recuperare dopo un intervento ai crociati e spero di rivederlo a maggio.

UEFA.com: sei stata votata migliore in campo nelle ultime due finali di UEFA Women's Champions League. Quanto ti ispirano le grandi partite?

Abily: è nelle partite importanti che i grandi giocatori salgono in cattedra. In quelle due finali sono state brave anche le mie compagne, ma sono state notate meno perché giocano in difesa. Io ho un ruolo più offensivo, ma devo dire ce la siamo cavata tutte. Ero contenta di essere stata votata migliore in campo, è stato un piccolo bonus, ma mi interessava di più la coppa.

UEFA.com: tornando alla finale di due anni fa sul campo del Fulham, ricordi di più la preparazione, la partita o la festa?

Abily: la gioia alla fine. Era la prima volta che una squadra francese vinceva la Champions League. L'anno prima, il Lione aveva perso ai rigori, quindi eravamo un po' sotto pressione perché non volevamo perdere due finali di seguito. Sarebbe stato un peccato. Ricordo la nostra gioia alla fine e l'armonia di tutto il gruppo.

UEFA.com: vuoi assolutamente tornare a Londra per la finale. Perché la città è così speciale per te?

Abily: Prima di tutto, l'Inghilterra è un paese che ama il calcio e che ne parla sempre. Anche se il calcio femminile non è al livello di quello maschile, recentemente è cresciuto molto. Due anni fa abbiamo visto che c'era tanta passione, quindi spero che Stamford Bridge sia almeno come l'Olympiastadion l'anno scorso.

Ultimo aggiornamento: 22/01/13 13.08CET

Informazioni collegate

Profili giocatori
Federazioni nazionali
Profili squadre

http://it.uefa.com/womenschampionsleague/news/newsid=1913176.html#abily+cerca+tris+londra

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • La parola UEFA, il logo e il trofeo della UEFA Women's Champions League sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali marchi non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.