La Squadra del Torneo di EURO Under 21

Sei giocatori dei campioni della Germania sono presenti nella Squadra del Torneo di EURO Under 21, mentre in attacco c'è anche un calciatore dell'Italia.

©UEFA.com

EURO U21 è stato caratterizzato da alcune esaltanti prestazioni individuali, ma quali sono i giocatori che formano la Squadra del Torneo degli osservatori tecnici UEFA?

Portiere

Julian Pollersbeck (Germania)
Dopo una buona fase a gironi, il portiere tedesco è salito in cattedra nella semifinale contro l'Inghilterra, neutralizzando due tiri dal dischetto e permettendo alla propria squadra di restare in corsa per il titolo.

Difensori

Milan Škriniar (Slovacchia)
L'aggressività e lo stile pulito del centrale difensivo della Sampdoria hanno guidato la propria squadra a un solo gol da un soprendente posto in semifinale.

Jeremy Toljan ha fornito 3 assist in Polonia
Jeremy Toljan ha fornito 3 assist in Polonia©Sportsfile

Jeremy Toljan (Germania)
I chilometri macinati dal difensore tedesco sono stati un leitmotif in Polonia, e Toljan si è anche rivelato il miglior assistman del torneo con 3 assist.

Niklas Stark (Germania)
Un infortunio ha messo in dubbio la sua presenza in finale, ma Stark è riuscito ad essere presente contro la Spagna, mostrando per tutto il torneo le proprie doti di leadership.

Yannick Gerhardt (Germania)
Il terzino tedesco ha mostrato solidità nel difendere e intraprendenza in ogni azione offensiva, anche se non ha sempre rappresentato una minaccia costante per gli avversari come Toljan.

Centrocampisti

Maximilian Arnold (Germania)
Il capitano della Germania ha orchestrato il gioco della propria squadra dal centro del campo, fornendo anche due assist decisivi per i compagni.

Dani Ceballos è stato eletto Giocatore del Torneo
Dani Ceballos è stato eletto Giocatore del Torneo©Sportsfile

Dani Ceballos (Spagna)
Il 20enne giocatore del Betis è stato premiato dagli osservatori tecnici UEFA come "Giocatore del Torneo" per la propria abilità tecnica, l'atteggiamento sul campo, l'efficacia nei momenti decisivi e la capacità di mettersi al servizio della squadra.

Max Meyer (Germania)
Il centrocampista dello Schalke si è spesso fatto trovare pericolosamente tra le linee avversarie, mettendo la propria creatività al servizio della squadra di Stefan Kuntz.

Saúl Ñíguez (Spagna)
La devastante tripletta del giocatore dell'Atlético Madrid in semifinale contro l'Italia è stata solo il momento migliore di uno spettacolare torneo che gli ha permesso di conquistare la Scarpa d'Oro adidas.

Attaccanti

Marco Asensio (Spagna)
La tripletta di Saúl contro gli Azzurrini è stata la seconda nel torneo di un giocatore spagnolo dopo quella di Asensio nella fase a gironi contro l'ERJ Macedonia.

Federico Bernardeschi (Italia)
L'attaccante della Fiorentina ha mostrato tutta la propria classe nel cammino degli Azzurrini fino alla semifinale, mettendo anche a segno gol decisivi.