Il sito ufficiale del calcio europeo

Vince il Salisburgo, la Lazio è fuori

Pubblicato: Giovedì, 3 dicembre 2009, 0.45CET
FC Salzburg - S.S. Lazio 2-1
In Austria la squadra di Ballardini si arrende di misura ai padroni di casa: Foggia risponde ad Afolabi, al 78’ il gol vittoria di Tchoyi. La vittoria del Villarreal rende superflua l’ultima giornata.
Vince il Salisburgo, la Lazio è fuori
Somen Tchoyi (FC Salzburg) ©Getty Images

Statistiche partite

SalzburgLazio

Gol segnati2
 
1
Tiri totali8
 
14
in porta8
 
14
fuori0
 
0
Bloccati0
 
0
sui legni0
 
0
Calci d'angolo3
 
4
Fuorigioco3
 
2
Cartellini gialli1
 
7
Cartellini rossi0
 
0
Falli commessi26
 
13
Falli subiti13
 
24

Classifiche

SSI Err
Pubblicato: Giovedì, 3 dicembre 2009, 0.45CET

Vince il Salisburgo, la Lazio è fuori

FC Salzburg - S.S. Lazio 2-1
In Austria la squadra di Ballardini si arrende di misura ai padroni di casa: Foggia risponde ad Afolabi, al 78’ il gol vittoria di Tchoyi. La vittoria del Villarreal rende superflua l’ultima giornata.

La S.S. Lazio saluta la UEFA Europa League. Allo Stadion Salzburg, nella quinta giornata del Gruppo G, la squadra di Davide Ballardini perde 2-1 contro il FC Salzburg ed è matematicamente eliminata dalla competizione, visto il contemporaneo successo del Villarreal CF sul campo del PFC Levski Sofia. 

Tutto nella ripresa
In Austria succede tutto nella ripresa: Pasquale Foggia risponde al vantaggio di Rabiou Afolabi, a dodici minuti dalla fine arriva il gol vittoria di Somen Tchoyi. La squadra di Huub Stevens, a punteggio pieno, conquista così aritmeticamente qualificazione e primo posto nel raggruppamento; per gli uomini di Davide Ballardini, a secco di successi dal 22 ottobre, prosegue invece il momento difficile alla vigilia del derby contro l’AS Roma.

Quattro cambi
Ballardini cambia per quattro undicesimi la squadra reduce dallo 0-0 contro il Bologna FC. In difesa Guglielmo Stendardo, non inserito nelle liste UEFA, è rimpiazzato da Cribari, a centrocampo lo squalificato Roberto Baronio e l’indisponibile Matuzalem sono sostituiti da Stephan Lichtsteiner e Stefano Mauri; in attacco, Tommaso Rocchi si accomoda in panchina per far posto a Eliseu. Una sola novità nel rispetto alla formazione schierata contro l’SK Rapid Wien: il terminale offensivo è Marc Janko e non Alexander Zickler.

Partenza intraprendente
La Lazio inizia con intraprendenza e dopo appena quattro minuti Eliseu sfiora il gol, con un tiro angolo deviato in corner da Eddie Gustafsson. Due minuti dopo è Mauri, con una conclusione dalla distanza, a sfiorarla traversa. Al 10’ si fa vedere il Salisburgo, ma il tentativo di Janko è senza pretese e sfila sul fondo.

Rimesse pericolose
Con il passare dei minuti la pressione della squadra di Ballardini si allenta e la partita “ristagna” a centrocampo. Gli austriaci si rendono insidiosi con due rimessi laterali di Christian Schwegler, in pratica due corner: su entrambe Janko svetta più in alto di tutti ma non inquadra mai lo specchio. Al 24’ Aleksandar Kolarov, dopo un’ottima chiusura su Ibrahim Sekagya, serve bene Foggia il cui tiro dal limite è ribattuto.

Sblocca Afolabi
Ştefan Radu è prezioso e tempestivo nella chiusura su Janko pronto ad andare al tiro, poi ci prova due volte Kolarov: la sua conclusione al 36’ da 40 metri e la sua punizione nel recupero finiscono abbondantemente sopra la traversa. Dopo l’intervallo, Ballardini cambia: fuori Eliseu, dentro Mourad Meghni. Ma al 52’ sono i padroni di casa a passare: su una punizione, Lichtsteiner perde la marcatura su Afolabi e il nigeriano, con un bel colpo di testa, non dà scampo a Fernando Muslera che riesce solo a toccare.

Pareggio immediato
Rocchi rileva Radu e la Lazio pareggia immediatamente. Mauro Zárate, bravissimo, salta tutti gli avversari che gli capitano nei paraggi e calcia in porta: Gustafsson risponde alla grande, ma sul pallone si avventa Foggia che riesce a mettere dentro. Il capitano Biancoceleste è attivissimo e poco dopo  mette un pallone invitante per Mauri, in ritardo di un soffio. Dalla parte opposta Cribari manca l’intervento, ma Svento non ne approfitta.

Attacchi
Scosso dal pareggio subito, il Salisburgo prende il sopravvento e la Lazio subisce: al 66’ è bravo Modibo Diakite nell’anticipo di testa su Janko, pronto allo stacco. Al 70’, però, l’autore del gol degli austriaci la combina grossa e “buca” il pallone: Rocchi spara addosso a Gustafsson, poi – complice una deviazione – Zárate manda a lato. Rocchi ha un’altra buona chance, al 77’ i padroni di casa colpiscono invece un clamoroso palo con Christoph Leitgeb.

Gol decisivo
La partita cambia volto e destino al 78’. Zárate reclama un rigore per un fallo di mano in area di Schwegler, che l’arbitro reputa involontario. Sul ribaltamento di fronte, con la Lazio scoperta, Tchoyi “ubriaca” di finte Cribari e supera Muslera con un morbido tocco sotto. C’è tempo per un palo di Stpehen Makinwa, appena entrato al posto di Cristian Brocchi: ai Biancocelesti gira proprio tutto storto…

Ultimo aggiornamento: 03/12/09 0.16CET

Informazioni collegate

Federazioni nazionali
  • SSI Err
  • SSI Err
Profili squadre
  • SSI Err
  • SSI Err
Partita collegata
  • SSI Err

http://it.uefa.com/uefaeuropaleague/season=2010/matches/round=2000037/match=2000871/postmatch/report/index.html#vince+salisburgo+lazio+fuori

Formazioni

salzburg

Salzburg

lazio

Lazio

1
GustafssonEddie Gustafsson (PO) (C)
86
MusleraFernando Muslera (PO)
Yellow Card32
5
AfolabiRabiu Afolabi
Goal52
2
LichtsteinerStephan Lichtsteiner
6
SchweglerChristian Schwegler
5
MauriStefano Mauri
Yellow Card68
10
PokrivačNikola Pokrivač
Yellow Card71
Substitution87
7
EliseuEliseu
Yellow Card34
Substitution46
13
TchoyiSomen Tchoyi
Goal78
Substitution83
10
ZárateMauro Zárate
Yellow Card81
14
OpdamBarry Opdam
11
KolarovAleksandar Kolarov
17
UlmerAndreas Ulmer
17
FoggiaPasquale Foggia
Goal57
Yellow Card79
18
ŠventoDušan Švento
25
CribariEmilson Cribari
21
JankoMarc Janko
Substitution90+2
26
RaduŞtefan Radu
Substitution55
23
SekagyaIbrahim Sekagya
32
BrocchiCristian Brocchi (C)
Yellow Card51
Substitution81
24
LeitgebChristoph Leitgeb
87
DiakitèModibo Diakitè
Yellow Card38

sostituti

33
ArzbergerHeinz Arzberger (PO)
40
IannarilliAntony Iannarilli (PO)
3
DudićMilan Dudić
3
ScaloniLionel Scaloni
7
ZicklerAlexander Zickler
Substitution83
9
RocchiTommaso Rocchi
Substitution55
8
AugustinussenThomas Augustinussen
18
MakinwaStephen Makinwa
Substitution81
9
NelisseRobin Nelisse
Substitution90+2
23
MeghniMourad Meghni
Substitution46
11
JežekPatrik Ježek
42
SevieriFederico Sevieri
19
CziommerSimon Cziommer
Substitution87
52
LucianiAlessio Luciani

Allenatore

Huub Stevens (NED) Davide Ballardini (ITA)

Arbitro

Alexandru Tudor (ROU)

Assistenti

Cristian Nica (ROU), Aurel Oniţă (ROU)

Quarto arbitro

Radu Petrescu (ROU)

Assistenti arbitrali aggiunti

Ovidiu Haţegan (ROU), Marius Avram (ROU)

Legenda:

  • RetiReti
  • AutogolAutogol
  • RigoriRigori
  • Rigori sbagliatiRigori sbagliati
  • reds_cardCartellini rossi
  • yellow_cardsCartellini gialli
  • yellow_red_cardsDoppia ammonizione
  • SostituzioneSostituzione