Rimonte storiche in Europa League e Coppa UEFA

L'incredibile successo in rimonta dallo 0-3 al 4-3 complessivo del Borussia Mönchengladbach contro la Fiorentina di giovedì è solo l'ultima sensazionale vittoria in rimonta in UEFA Europa League/Coppa UEFA; UEFA.com ne ricorda alcune.

©Getty Images

Il Borussia Mönchengladbach si è reso protagonista di un'incredibile rimonta giovedì contro la Fiorentina, ribaltando il risultato dallo 0-2 della partita allo Stadio Artemio Franchi e (0-3 complessivo) al 4-2 finale della sfida di ritorno (e 4-3 complessivo) con cui si è qualificato ai sedicesimi di finali. Quella della squadra tedesca è solo l'ultima sensazionale vittoria in rimonta in UEFA Europa League/Coppa UEFA; UEFA.com ne ricorda alcune.

Shelbourne - Rangers 3-5, andata primo turno preliminare di Coppa UEFA, 22 luglio 1998
Nella prima partita di Dick Advocaat sulla panchina dei Rangers, dopo solo sette minuti di gioco Sergio Porrini spedisce la palla nella propria rete e dopo quasi un'ora il risultato è sul 3-0, quando Jörg Albertz trasforma il primo di due rigori che danno il via alla rimonta. Il subentrato Gabriel Amato segna una doppietta e Giovanni van Bronckhorst realizza il gol del definitivo 5-3 per i Rangers, che vincono poi anche la gara di ritorno per 2-0.

Basel - Spartak 2-3, andata sedicesimi di finale di UEFA Europa League, 17 febbraio 2011
Il St. Jakob-Park è conosciuto come uno degli stadi d'Europa in cui è più difficile giocare e lo Spartak se ne è accorto quando Alexander Frei e Marco Streller firmano le reti che permettono ai padroni di casa di chiudere in vantaggio per 2-0 il primo tempo. Ma al 61' Dmitri Kombarov riesce ad accorciare le distanze e Artem Dzyuba pareggia i conti poco più tardi, prima dell'espulsione di Xherdan Shaqiri per il Basilea. Il subentrato Jano Ananidze segna il gol vittoria nel finale per i russi, che passano poi il turno grazie al pareggio per 1-1 nella gara di ritorno.

Ryan Donk segna per il Club Brugge nel finale
Ryan Donk segna per il Club Brugge nel finale©Getty Images

Maribor - Club Brugge 3-4, fase a gironi di UEFA Europa League, 30 novembre 2011
La recente vittoria dello Zenit è stata quasi una copia perfetta dell'indimenticabile successo del Club Brugge contro il Maribor cinque anni fa. Il Maccabi Tel-Aviv è andato sul 3-0 al 50', mentre il terzo gol del Maribor è arrivato al 51' – e lo Zenit ha iniziato la sua rimonta solo tre minuti più tardi rispetto al primo gol del Club Brugge al 74'. E anche la squadra belga ottiene la vittoria nei minuti di recupero, con Ryan Donk. Christoph Daum a fine gara elogia i suoi: "Non ho mai dubitato dei miei calciatori - ha affermato il tecnico tedesco -. Vincere in rimonta dopo essere stati sotto di tre reti ti regala maggiori soddisfazioni che vincere per 3-0".

Odd - Dortmund 3-4, andata spareggi di UEFA Europa League, 20 agosto 2015
"L'inizio di gara è stato un disastro, un brutto scherzo - ha commentato il centrale difensivo Mats Hummels, la cui squadra si è trovata sotto di tre reti dopo solo 22 minuti. Il Borussia, però, rimonta in grande stile. Pierre-Emerick Aubameyang accorcia le distanze al 34' e nella ripresa si assiste a una partita totalmente diversa, con le reti di Shinji Kagawa, ancora Aubameyang e Henrikh Mkhitaryan a 5' dal termine. "Vincere una partita dopo uno svantaggio di tre gol non è scontato - ha osservato l'allanatore dei tedeschi Thomas Tuchel -. Abbiamo avuto uno spirito di squadra straordinario".

Jürgen Klopp dopo il successo del Liverpool contro il Dortmund
Jürgen Klopp dopo il successo del Liverpool contro il Dortmund©Getty Images

Liverpool - Dortmund 4-3, ritorno quarti di finale, 14 aprile 2016
Dopo il pareggio per 1-1 della gara d'andata, contro la squadra che ha allenato sette anni e con cui ha vinto due volte la Bundesliga, Jürgen Klopp ottiene uno dei successi probabilmente più emozionanti di tutta la sua carriera, che manda in estasi i tifosi di casa. Mkhitaryan e Aubameyang segnano nei primi nove minuti, e nonostante Divock Origi accorci le distanze poco dopo l'intervallo, Marco Reus realizza subito il gol del 3-1. Ma Philippe Coutinho e Mamadou Sakho riescono a ristabilire la parità, prima del gol vittoria di Dejan Lovren nei minuti di recupero. "E' stato incredibile assistere a questa gara", ha commentato entusiasta il tecnico dei Reds.

In alto