Il sito ufficiale del calcio europeo

Chelsea, vittoria amara

Pubblicato: Mercoledì, 5 dicembre 2012, 22.53CET
Chelsea FC - FC Nordsjælland 6-1
I londinesi vincono nettamente l'ultima partita del Gruppo E ma diventano la prima squadra campione in carica a non superare la fase a gironi.
di Trevor Haylett
da Stamford Bridge
Chelsea, vittoria amara
David Luiz (Chelsea FC) ©AFP/Getty Images

Statistiche partite

ChelseaNordsjælland

Gol segnati6
 
1
in porta19
 
3
fuori8
 
1
Calci d'angolo13
 
1
Fuorigioco5
 
2
Falli commessi7
 
14
Cartellini gialli1
 
3
Cartellini rossi0
 
0
Possesso (%)55
 
45

Classifiche

Ultimo aggiornamento: 19/06/2013 21:41 CET

Legenda:

G: Giocate   
P.ti: Punti   
 
Pubblicato: Mercoledì, 5 dicembre 2012, 22.53CET

Chelsea, vittoria amara

Chelsea FC - FC Nordsjælland 6-1
I londinesi vincono nettamente l'ultima partita del Gruppo E ma diventano la prima squadra campione in carica a non superare la fase a gironi.

Non capita spesso che una vittoria così netta sia anche altrettanto amara. Nonostante i tifosi del  Chelsea FC abbiano continuato a intonare il motivo della "Champions of Europe", la realtà è che i campioni d'Europa in carica sono fuori dal torneo. Il cammino dei Blues finisce qui, o meglio in Ucraina, dove la Juventus si è assicurata l'altro posto per gli ottavi del Gruppo E.

Per la prima volta in 11 partecipazioni al torneo la squadra londinese esce dal torneo nella fase a gironi. Non solo, è la prima volta che una squadra campione in carica viene eliminata così presto. Le reti di Fernando Torres (2), David Luiz, Gary Cahill, Juan Mata e Oscar non hanno reso meno amara l'uscita di scena. Il gol della bandiera dell'FC Nordsjælland è stato realizzato da Joshua John.

Il primo tempo si contraddistingue per la concessione di tre calci di rigore. Il Chelsea dimostra fin dall'inizio di volere infierire contro gli ospiti, alla loro stagione d'esordio. I danesi, già privi in difesa di Jores Okore, devono fare i conti anche con l'uscita in barella di Ivan Runje in avvio.

La voglia di Torres di entrare nel tabellino dei marcatori si traduce in continui inserimenti negli spazi. Alcune volte la troppa foga gli gioca contro. Nicolai Stokholm rischia l'autogol quando interviene su un cross di Victor Moses mandando la palla sulla traversa. Il primo calcio di rigore è concesso per un fallo di mano di Cahill su tiro di Anders Christiansen.

Stokholm si presenta sul dischetto ma Petr Čech respinge il tentativo di trasformazione. Eden Hazard imita l'avversario e si fa parare da Jesper Hansen un rigore concesso per fallo di mano di Mikkel Beckmann su colpo di testa di Cahill.

Tre minuti più tardi, il direttore di gara Bas van Dongen ravvede un altro fallo di mano di Patrick Mtiliga su conclusione di Mata. Dal dischetto Luiz non sbaglia.

Il primo gol di Torres è frutto di un assist di Moses e di un rimpallo fortunato con il portiere. Dall'altra parte, John accorcia le distanze, 2-1, a inizio ripresa.
Il Chelsea è pericoloso ogni volta che si affaccia davanti e firma il terzo gol con Cahill: colpo di testa su punizione di Juan Mata. Torres approfitta quindi di un'incursione di Hazar sulla linea di fondo per il 4-1. Mata arrontonda il risultato e il neo entrato Oscar fissa il punteggio nel finale. Ma la notizia del gol della Juventus ha da tempo assopito l'entusiasmo.

Ultimo aggiornamento: 07/12/12 1.00CET

http://it.uefa.com/uefachampionsleague/season=2013/matches/round=2000347/match=2009569/postmatch/report/index.html#chelsea+vittoria+amara

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • Le parole CHAMPIONS LEAGUE e UEFA CHAMPIONS LEAGUE, il logo e il trofeo della UEFA Champions League e i loghi della Finale di UEFA Champions League sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali marchi non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.