Il sito ufficiale del calcio europeo

La Juve vuole inseguire lo Shakhtar

Pubblicato: Martedì, 27 novembre 2012, 13.08CET
Con l'FC Shakhtar Donetsk già qualificato per la fase a eliminazione diretta, la Juventus andrà in Ucraina sapendo che un punto le basterà per seguire i padroni di casa negli ottavi di finale.
La Juve vuole inseguire lo Shakhtar
Sebastian Giovinco (Juventus) ©AFP/Getty Images

Statistiche del torneo

Shakhtar DonetskJuventus

Gol segnati14
 
17
in porta72
 
79
fuori44
 
72
Calci d'angolo43
 
63
Fuorigioco14
 
41
Falli commessi105
 
144
Cartellini gialli15
 
20
Cartellini rossi0
 
0
 
Pubblicato: Martedì, 27 novembre 2012, 13.08CET

La Juve vuole inseguire lo Shakhtar

Con l'FC Shakhtar Donetsk già qualificato per la fase a eliminazione diretta, la Juventus andrà in Ucraina sapendo che un punto le basterà per seguire i padroni di casa negli ottavi di finale.

Con l'FC Shakhtar Donetsk già qualificato per la fase a eliminazione diretta, la Juventus andrà in Ucraina sapendo che un punto le basterà per seguire i padroni di casa negli ottavi di finale.

• Un pareggio o una vittoria regalerebbero alla Juve la qualificazione dal Gruppo E condannando i detentori della UEFA Champions League del Chelsea FC a un'eliminazione prematura. La Juventus potrebbe qualificarsi anche con una sconfitta, se i londinesi non riuscissero a battere l'FC Nordsjælland, mentre allo Shakhtar basta un punto per garantirsi il primo posto nel girone.

• I Bianconeri sono imbattuti da 15 gare nelle competizioni UEFA, ovvero dalla sconfitta 4-1 subita sul campo del Fulham FC negli ottavi di finale di UEFA Europa League 2009/10.

• La vittoria per 5-2 dello Shakhtar in casa del Nordsjælland alla Giornata 5 ha assicurato alla squadra di Mircea Lucescu un posto negli ottavi - è la seconda volta che il club raggiunge questo traguardo su otto fasi a gironi disputate. La stessa sera la Juventus ha battuto il Chelsea 3-0 superandolo in classifica e portandosi al secondo posto.

• Alla Giornata 2 lo Shakhtar è stato coprotagonista della prima gara europea disputata nel nuovo Juventus Stadium: passato in vantaggio al 23' minuto con Alex Teixeira si è fatto raggiungere da Leonardo Bonucci due minuti più tardi.

• La squadra di Donetsk ha iniziato la stagione vincendo 2-0 in casa contro il Nordsjælland, e nel proprio stadio ha poi vinto 2-1 contro il Chelsea.

• La Juventus ha ottenuto due pareggi in rimonta nelle prime due trasferte della fase a gironi, dopo essersi trovata sotto di due gol a Stamford Bridge alla prima giornata, e trovando il pareggio con Mirko Vučinić in casa del Nordsjælland. Quel risultato ha portato a nove la serie di pareggi europei consecutivi, sequenza spezzata dalla vittoria casalinga per 4-0 contro i campioni di Danimarca alla quarta giornata.

Precedenti
• Le due squadre si sono incontrate nel terzo turno della Coppa UEFA 1976/77, quando la vittoria casalinga per 3-0 nell'andata giocata a Torino regalò alla Juventus la qualificazione. Lo Shakhtar vinse a Donetsk 1-0.

Storia della partita
• Quella vittoria casalinga del 1976 contro la Juve è stata la prima per lo Shakhtar in 11 sfide contro avversarie italiane; poi è arrivata anche la vittoria per 1-0 contro la AS Roma a Donetsk nella fase a gironi di UEFA Champions League 2006/07.

• La Juve ha superato l'FC Dynamo Kyiv con un complessivo 5-2 nei quarti di finale della UEFA Champions League 1997/98, grazie alla vittoria del ritorno per 4-1 in trasferta. Quando le due squadre si sono incontrate ancora nella fase a gironi cinque stagioni dopo, la Juve ha vinto 2-1 in trasferta e 5-0 in casa.

Storia della partita
• La Juventus, vincitrice dello Scudetto 2011/12 senza perdere nessuna delle 38 partite di campionato, aveva giocato in UEFA Champions League l'ultima volta nel 2009/10 pareggiando 1-1 in casa contro l'FC Girondins de Bordeaux. Avrebbe poi battuto il Maccabi Haifa FC 1-0 in casa e perso 4-1 contro l'FC Bayern München a Torino.  

• Lo Shakhtar, vincitore di campionato e coppa ucraina nel 2011/12, ha iniziato la fase a gironi della scorsa edizione perdendo 2-1 in casa dell'FC Porto e ha poi perso 1-0 in trasferta contro l'FC Zenit St Petersburg. Ha chiuso con una vittoria 2-0 in casa dell'APOEL FC finendo comunque quarto nel raggruppamento.

Trascorsi
• Lucescu ha affrontato la Juventus in nove occasioni negli anni '90 da allenatore di Serie A con AC Pisa 1909, Brescia Calcio, AC Reggiana 1919 e FC Internazionale Milano. La sua unica vittoria è arrivata con il Brescia - 2-0 in casa il 14 marzo 1994 -, mentre ci sono stati quattro pareggi e quattro sconfitte. L'ultima gara di Lucescu contro la Juventus è stata con l'Inter - pareggio 0-0 il 27 febbraio 1999.

• Lucescu ha segnato nell'amichevole persa dalla Romania 4-2 contro l'Italia a Milano il 5 giugno 1976.

• Andrea Pirlo ha passato due parentesi sotto Lucescu, l'allenatore che lo ha promosso in prima squadra, debuttando a livello professionistico nel Brescia il 21 maggio 1995 quando però il tecnico rumeno era già stato esonerato. I due si sono ritrovati all'Inter durante la stagione 1998/99.

• Henrikh Mkhitaryan ha segnato contro Gianluigi Buffon il 12 ottobre, quando l'Italia ha battuto l'Armenia 3-1 in una gara di qualificazione al Mondiale FIFA 2014 a Yerevan. Il rigore trasformato da Pirlo ha aperto le marcature; Claudio Marchisio, Andrea Barzagli, Bonucci, Sebastian Giovinco e il subentrato Emanuele Giaccherini erano tutti in campo per gli ospiti.

• Eduardo ha aperto le marcature nell'amichevole vinta 2-0 dalla Croazia contro l'Italia a Livorno nell'agosto 2006.

• Fernandinho ha giocato insieme a Lúcio quando ha debuttato nel Brasile durante l'amichevole persa 3-2 contro la Germania a Stoccarda il 10 agosto 2011.

• Vučinić ha subito tre sconfitte in UEFA Champions League contro lo Shakhtar quando vestiva la maglia della Roma, giocando 12 minuti a Donetsk il 22 novembre 2006 quando gli ucraini hanno vinto 1-0 nella fase a gironi. Nel 2010/11 Vučinić ha giocato le due gare degli ottavi vinte dallo Shakhtar 3-2 in trasferta e 3-0 in casa.

• Eduardo e Nicklas Bendtner sono stati compagni all'Arsenal FC dal 2007 al 2010.

• Alessandro Matri ha debuttato con l'Italia contro l'Ucraina nell'amichevole giocata a Kiev il 29 marzo 2011, segnando la seconda rete della gara vinta 2-0 in trasferta. 

Ultimo aggiornamento: 01/12/12 20.38CET

http://it.uefa.com/uefachampionsleague/season=2013/matches/round=2000347/match=2009568/prematch/background/index.html#la+juve+vuole+inseguire+shakhtar

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • Le parole CHAMPIONS LEAGUE e UEFA CHAMPIONS LEAGUE, il logo e il trofeo della UEFA Champions League e i loghi della Finale di UEFA Champions League sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali marchi non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.