Il sito ufficiale del calcio europeo

Blokhin chiede una svolta

Pubblicato: Martedì, 20 novembre 2012, 21.45CET
Il PSG di Ancelotti è come "una famiglia", ma l'allenatore della Dynamo Kiev Oleh Blokhin, "imbarazzato" per la prestazione dei suoi nel finesettimana, è determinato a dare una delusione ai francesi.
di Bogdan Buga
da Kiev
Blokhin chiede una svolta
Oleh Blokhin (FC Dynamo Kyiv) ©AFP/Getty Images

Statistiche del torneo

Dynamo KyivParis

Gol segnati6
 
20
in porta35
 
76
fuori23
 
48
Calci d'angolo23
 
45
Fuorigioco15
 
44
Falli commessi84
 
132
Cartellini gialli13
 
22
Cartellini rossi0
1

Cartella stampa

  • Cartella Stampa (italiano)
 
Pubblicato: Martedì, 20 novembre 2012, 21.45CET

Blokhin chiede una svolta

Il PSG di Ancelotti è come "una famiglia", ma l'allenatore della Dynamo Kiev Oleh Blokhin, "imbarazzato" per la prestazione dei suoi nel finesettimana, è determinato a dare una delusione ai francesi.

Calmo nonostante le prestazioni deludenti mostrate di recente dalla sua squadra, l'allenatore dell'FC Dynamo Kyiv Oleh Blokhin ha promesso miglioramenti in vista della sfida che potrebbe tenere vive le speranze degli ucraini mercoledì, nel Gruppo A di UEFA Champions League. Sarà il Paris Saint-Germain FC a sfidarli nella capitale, con Carlo Ancelotti ottimista dato che anche solo un pareggio significherebbe staccare il biglietto per gli ottavi.

Dynamo
Oleh Blokhin
Abbiamo una piccola probabilità di qualificarci, quindi l'obiettivo è vincere. Per ora abbiamo qualche problema: in campionato siamo stati battuti di nuovo [1-0 dal Metalurh Donetsk] e in alcuni momenti mi sono vergognato della squadra. Per me è stato difficile analizzare la partita, perché la guardavo in televisione, ma avrei cambiato mezza squadra già al 20'. Sembravano tutti poco motivati e deconcentrati. Non tollererò più una situazione del genere.

Capisco che i tifosi siano scontenti, ma lo siamo anche noi. L'allenatore è responsabile dei risultati, ma i giocatori sono responsabili delle prestazioni in campo. Dopo la partita ho parlato con il presidente e ho promesso che durante la pausa invernale ci saranno grossi cambiamenti. Dobbiamo chiudere la prima parte della stagione con dignità, quindi vedrete una Dynamo molto motivata.

Giocheremo per vincere contro il PSG, ma sarà più importante dimostrare la stessa voglia che abbiamo fatto vedere contro il Porto. So che anche il PSG ha qualche problema, ma ha una grande squadra e si è rinforzato molto. E poi c'è Zlatan Ibrahimović, che può decidere una gara da solo. Tuttavia, anche lui ha bisogno dell'aiuto dei compagni e può fare fatica se la squadra non gira.

Risultati del finesettimana
S
abato: FC Metalurh Donetsk - Dynamo 1-0 (Dimitrov 71')
Shovkovskiy; Danilo Silva, Khacheridi, Betão, Taiwo; Yarmolenko, Vukojević (Garmash 80'), Haruna, Veloso, Gusev (Dudu 76'); Marco Ruben (Khlyobas 68').

• Con Blokhin a casa per squalifica, la Dynamo ha subito la quinta sconfitta stagionale in campionato. Dall'indipendenza, la squadra ucraina ha perso così tante partite solo una volta (cinque in tutta la stagione 2010/11).

Spogliatoi
Blokhin ha dichiarato: "Raffael, Niko Kranjčar e Taras Mikhalik salteranno la partita e forse inserirò qualche giovane".

PSG
Carlo Ancelotti
Nel calcio, come nella vita, tutto può succedere, anche sconfitte inaspettate. Ovviamente dopo l'ultima partita di campionato eravamo delusi. In ogni caso abbiamo discusso e siao giunti a conclusioni soddisfacenti, quindi ora vogliamo dimostrare che è stato solo un caso. Vederete, siamo in gran forma. La partita contro la Dynamo Kiev non rappresenta solo l'opportunità di qualificarci, ma anche l'occasione per rifarci dopo l'ultima sconfitta.

Quando perdiamo non infierisco negli spogliatoi. In certi casi parlo poco ma provo a guardare i giocatori negli occhi; questo fa capire loro meglio gli errori, meglio di parole urlate. In ogni caso, in questa fase tutte le emozioni negative se ne sono andate e avremo un'atmosfera fantastica in squadra. Ci sentiamo come una famiglia. Tutti i giocatori sanno cosa devono fare nella prossima partita, e vedrete che va tutto bene nella nostra famiglia.

Sappiamo che ci basterà non perdere a Kiev per qualificarci ma non siamo venuti qui per pareggiare. Il mio obiettivo da allenatore è motivare la squadra. Credo nei miei giocatori e loro hanno fiducia in me.

Risultati del finesettimana
Sabato: PSG - Stade Rennais FC 1-2 (Nenê 21'; Alessandrini 13', Feret 34')
Sirigu; Camara (Gameiro 63'), Alex, Thiago Silva, Maxwell; Matuidi,
Chantôme (Rabiot 46'), Nenê, Pastore; Lavezzi, Ménez (Hoarau 39').

• Il PSG ha perso nonostante gli ospiti abbiano giocato gli ultimi 38 minuti in nove uomini dopo l'espulsione di Jean Makoun e del portiere Benoît Costil (al 26').

Spogliatoi
Jérémy Ménez è rimasto in Francia per un infortunio alla coscia subito contro il Rennes, mentre Kevin Gameiro sarà assente per un problema alla schiena. Christophe Jallet (coscia) è indisponibile, mentre Mathieu Bodmer è in dubbio.

Statistiche
• Le squadre si sono affrontate per l'ultima volta in Ucraina il 16 aprile 2009 (ritorno dei quarti di finale di Coppa UEFA) e la Dynamo ha vinto 3-0, con il terzo gol siglato da Ognjen Vukojević.

Ultimo aggiornamento: 20/11/12 22.15CET

http://it.uefa.com/uefachampionsleague/season=2013/matches/round=2000347/match=2009553/prematch/preview/index.html#blokhin+chiede+svolta

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • Le parole CHAMPIONS LEAGUE e UEFA CHAMPIONS LEAGUE, il logo e il trofeo della UEFA Champions League e i loghi della Finale di UEFA Champions League sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali marchi non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.