Allegri: "Ho pensato di lasciare dopo Cardiff"

Il tecnico Bianconero racconta la finale di UEFA Champions League e i momenti successivi.

©Getty Images

La finale di UEFA Champions League persa a Cardiff è una ferita aperta, una ferita che lo ha quasi portato alle dimissioni. Ma Massimiliano Allegri è ancora là in sella alla Juventus, pronto a riprovarci.

"Quando ho visto il tiro di Mario Mandžukić superare il portiere - si racconta il tecnico Bianconero al Player's Tribune - ho pensato che l'avremmi potuta vincere. Quel gol aveva tutto ciò che serve in una finale: non devi solo essere grande, ma speciale. Noi avevamo giocatori speciali, ma il Real Madrid ne aveva tanti".

 

Guarda la magia di Mandzukic
Guarda la magia di Mandzukic

Per Allegri è stato un momento particolarmente complicato. "Sono uscito dal campo in pace con me stesso - aggiunge -, non eravamo la squadra migliore. Mi sono chiesto: è il massimo a cui posso portare questa squadra? Una parte di me voleva andare in sede a dare le dimissioni".

 

Ma il tecnico è rimasto, e punta ancora più in alto: "Ho pensato che avevo ancora molto da dimostrare e da insegnare. Paulo Dybala e Gigi Buffon sono i simboli della Juve. So che possiamo cancellare le ferite di Cardiff e avere una grande stagione. Cercheremo di tornare in finale".