Jonas e la tradizione brasiliana

La UEFA Champions League, che da sempre viene illuminata dalle magie dei brasiliani, può contare su un altro campione proveniente dalla terra del samba: Jonas del Valencia, parla in esclusiva con UEFA.com.

Jonas e la tradizione brasiliana

Dalla sua nascita nel 1992, la UEFA Champions League è sempre stata illuminata dalle magie di tanti brasiliani. Campioni come Ronaldo, Ronaldinho e Rivaldo hanno acceso il torneo, ma ora tocca a Jonas del Valencia CF portare avanti la tradizione.

"Quand’ero in Brasile pensavo sempre alla Champions League, era un torneo che mi piaceva molto. Ora che ci gioco mi sento a mio agio e spero di continuare così - commenta Jonas a UEFA.com -. Secondo me è la competizione più bella che ci sia". 

Arrivato dal Grêmio FBPA nel 2011, Jonas è esploso in Champions League la scorsa stagione, segnando dopo appena 10,96 secondi contro il Bayer 04 Leverkusen. È stato il secondo gol più veloce di sempre nel torneo.

Quest’anno, invece, i suoi quattro gol nella fase a gironi hanno aiutato il Valencia a qualificarsi agli ottavi, dove affronterà il Paris Saint-Germain FC il 12 febbraio in casa e il 6 marzo a Parigi. 

"Saranno due grandi partite e penso che le guarderanno tutti, ma noi siamo preparati - conclude Jonas -. Giochiamo l’andata a Valencia, dove siamo molto forti, e dobbiamo fare bene per sfruttare il fattore campo. Entrambe le squadre sono molto forti in attacco e sono tra quelle che hanno segnato di più in assoluto".

Per guardare l'intervista completa, clicca sul video sopra.