Il sito ufficiale del calcio europeo

Buffon no-limits

Pubblicato: Mercoledì, 23 gennaio 2013, 14.47CET
Il portiere della Juve annuncia il rinnovo fino al 2015 con i Bianconeri, punta a Mondiali ed Europei e dice: "Voglio i trofei che mi mancano... Voglio la Champions League". Per Agnelli è da "Pallone d'Oro".
Buffon no-limits
Gianluigi Buffon ha prolungato fino al 2015 con la Juventus ©Getty Images
 
 
 
Pubblicato: Mercoledì, 23 gennaio 2013, 14.47CET

Buffon no-limits

Il portiere della Juve annuncia il rinnovo fino al 2015 con i Bianconeri, punta a Mondiali ed Europei e dice: "Voglio i trofei che mi mancano... Voglio la Champions League". Per Agnelli è da "Pallone d'Oro".

E' un Gianluigi Buffon raggiante quello che si presenta in conferenza stampa per annunciare insieme al presidente della Juventus Andrea Agnelli il prolungamento del suo contratto con i Bianconeri fino al giugno 2015: "Ci sarà un Mondiale, poi un Europeo: in queste condizioni posso arrivarci", ha detto il 34enne. "Voglio i trofei che mi mancano, i soliti noti... Voglio la Champions League".

Vivo alla giornata, è giusto non porsi dei limiti e non darsi delle date
Gianluigi Buffon

"Pensavo ad un contratto di un anno, l'ho proposto perché volevo in tutto e per tutto rendere la Juve libera da quello che posso rappresentare per lei. Poi, valutando insieme, abbiamo ritenuto giusto trovare un accordo biennale", ha spiegato il giocatore, che con la Juve ha vinto una Coppa Italia, una Supercoppa Italiana, oltre a tre Scudetti.

Agnelli, al suo fianco, lo ha elogiato come giocatore e non solo: "E' una persona corretta, sincera, diretta, che non esita nel dire le sue verità: lo stimo tanto, i confronti con lui sono sempre costruttivi. Penso, però, che a Buffon manchi una cosa che meriterebbe: il Pallone d'Oro".

Il portiere della nazionale, che in questa stagione ha giocato 19 partite in Serie A, una in Coppa Italia e sei in UEFA Champions Lague, a livello di nazionale maggiore ha vinto il trofeo più ambito, il Mondiale FIFA nel 2006 in Germania. Ma non dimentica il suo inizio a Torino: "Ho un ricordo nitido degli inizi, mi turbò l'essere catapultato da una realtà provinciale come quella di Parma, a cui devo grande riconoscenza", ha raccontato. "Il mio primo timore era quello di essere inadeguato a questo tipo di calcio e di società".

Sul presente: "Vivo alla giornata, è giusto non porsi dei limiti e non darsi delle date", ha detto. "Adesso ci sarà un Mondiale e tra tre anni e mezzo ci sarà un Europeo: a quella tappa voglio arrivare e posso farlo in queste condizioni, anche perché ogni gara che faccio un errore vedo che suscita grande scalpore e se ne discute per settimane. Qui sta la differenza tra me e gli altri".

Arrivato alla Juventus dal Parma FC nel 2001, Buffon è diventato uno dei simboli della squadra e idolo dei tifosi, rimanendo con il club anche nella stagione disputata in Serie B nel 2005/06; è diventato ufficialmente capitano dei Bianconeri dopo l'addio di Alessandro Del Piero in estate.

Ultimo aggiornamento: 23/01/13 15.51CET

Informazioni collegate

Profili giocatori
Federazioni nazionali
Profili squadre

http://it.uefa.com/uefachampionsleague/news/newsid=1913505.html#buffon+limits

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • Le parole CHAMPIONS LEAGUE e UEFA CHAMPIONS LEAGUE, il logo e il trofeo della UEFA Champions League e i loghi della Finale di UEFA Champions League sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali marchi non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.