Il sito ufficiale del calcio europeo

Lo straordinario viaggio di Inzaghi

Pubblicato: Giovedì, 17 gennaio 2013, 14.43CET
Goleador tra i più temuti nella storia della UEFA Champions League, Filippo Inzaghi ricorda perfettamente ogni tappa del suo "straordinario" viaggio: dal debutto nel 1997, al trionfo del 2003 fino "al gol della carriera" quattro anni dopo.
di Paolo Menicucci
da Milano
Lo straordinario viaggio di Inzaghi
Filippo Inzaghi parla con UEFA.com ©UEFA.com
 
 
 
Pubblicato: Giovedì, 17 gennaio 2013, 14.43CET

Lo straordinario viaggio di Inzaghi

Goleador tra i più temuti nella storia della UEFA Champions League, Filippo Inzaghi ricorda perfettamente ogni tappa del suo "straordinario" viaggio: dal debutto nel 1997, al trionfo del 2003 fino "al gol della carriera" quattro anni dopo.

Goleador tra i più temuti nella storia della UEFA Champions League, Filippo Inzaghi ricorda perfettamente ogni tappa del suo "straordinario" viaggio nella massima competizione europea per club.

Viaggio iniziato con la maglia della Juventus, in occasione di un 5-1 contro il Feyenoord nel 1997. E per Superpippo è subito gol. "Il debutto in Champions è indimenticabile per ogni giocatore – racconta a UEFA.com -.  Facemmo una grande partita, finì 5-1 e io ebbi anche la fortuna di segnare. Il destino mi ha fatto iniziare nel modo migliore un'avventura che poi in Champions League sarà veramente straordinaria”.

Nel 2001 il trasferimento all'AC Milan e due anni dopo il trionfo europeo proprio contro la sua ex squadra. "I rigori, gli occhi di Shevchenko. La vittoria del 2003 è indimenticabile per tutti i tifosi milanisti...". Inzaghi non era invece in campo nell'incredibile finale persa contro il Liverpool FC nel 2005, ma è stato grande protagonista della rivincita rossonera due anni più tardi ad Atene.

"Sicuramente giocai meglio nel 2003 per tutta la stagione di Champions League e lì meritavo, per come avevo giocato, di decidere anche la finale – spiega l’attuale tecnico degli Allievi del Milan -. Però purtroppo, o meno male, il destino di noi attaccanti è segnato dalle grandi partite, dalle finali. Quell'anno lì, feci la metà dei gol rispetto al 2003, ma feci due gol nella finale di Atene. Il primo fortunoso, il secondo con un bellissimo assist di Kaká. Poi sono stato scelto come migliore in campo e sarò sempre ricordato, come fa ogni milanista che mi vede, per quella gara”.

Per ascoltare tutti I racconti di Inzaghi, tra cui il suo sogno di ‘assaggiare’ la UEFA Champions League anche come allenatore, guarda il video qui sopra.

Ultimo aggiornamento: 09/06/14 15.05CET

Informazioni collegate

Profili giocatori
Federazioni nazionali
Profili squadre

http://it.uefa.com/uefachampionsleague/news/newsid=1912293.html#lo+straordinario+viaggio+inzaghi

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • Le parole CHAMPIONS LEAGUE e UEFA CHAMPIONS LEAGUE, il logo e il trofeo della UEFA Champions League e i loghi della Finale di UEFA Champions League sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali marchi non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.