Il sito ufficiale del calcio europeo

Barcellona, una famiglia speciale per Piqué

Pubblicato: Mercoledì, 9 gennaio 2013, 16.30CET
Gerard Piqué rivela alla rivista Champions l'importanza che ha rivestito lo spirito di gruppo nei trionfi dell'FC Barcelona, confidando un particolare interesse per la collezione di cimeli speciali.

Questo contenuto è trasmesso in streaming in modo tale da risultare protetto e disponibile solo con il formato Flash. Il tuo dispositivo non sembra essere compatibile con il nostro video player Flash.

 
 
 
Pubblicato: Mercoledì, 9 gennaio 2013, 16.30CET

Barcellona, una famiglia speciale per Piqué

Gerard Piqué rivela alla rivista Champions l'importanza che ha rivestito lo spirito di gruppo nei trionfi dell'FC Barcelona, confidando un particolare interesse per la collezione di cimeli speciali.

Per il difensore Gerard Piqué, il 2013 si preannuncia un anno molto importante non solo da un punto di vista sportivo con la maglia dell'FC Barcelona, ma anche fuori dal campo con la sua compagna – la cantante colombiana Shakira –, che darà alla luce il loro primo figlio. 

Il 25enne attribuisce ai suoi genitori gran parte del merito per il suo successo, raccontando a Champions: "Mi hanno dato tutto. Mi hanno sostenuto all'inizio e tenuto con i piedi per terra quando abbiamo iniziato a raccogliere successi. I genitori ci sono sempre, nel bene e nel male. Non avrei potuto desiderare genitori migliori. Qualunque figlio direbbe lo stesso, ma non mi hanno fatto davvero mai mancare nulla".

Se la famiglia viene al primo posto per Pique, è il sentimento di fratellanza all'interno dello spogliatoio blaugrana ad aver contribuito maggiormente ai successi catalani e alla sua crescita personale: "Lo spogliatoio è molto importante. Quello che si vede sul campo o allo stadio è il riflesso dello spogliatoio", ha affermato il nazionale spagnolo, che nella sua carriera ha indossato anche la maglia di Manchester United FC e Real Zaragoza. "E lo spogliatoio del Barcellona è il migliore in cui sia mai stato. E' uno spogliatoio con qualità umane e molti calciatori cresciuti nel vivaio, che si conoscono da molti anni e che si possono dire le cose in faccia quando qualcosa non va".

Tutto procede in maniera perfetta per Piqué, che spera di radunare e collezionare altri cimeli speciali a fine stagione, come il pezzo di rete della porta che appartiene al successo della Spagna nella finale del Mondiale FIFA 2010 o quello raccolto nella finale del 2011 di UEFA Champions League. .

"A fine carriera ricorderò con piacere i momenti più belli, e naturalmente la finale del Mondiale è tra le cose più belle vissute in carriera", ha spiegato. "Volevo conservare qualche ricordo speciale, come una maglia o un pallone, ma anche qualcosa di insolito".

Puoi saperne di più sull'ultimo numero di Champions, la rivista ufficiale della UEFA Champions League.

Ultimo aggiornamento: 16/01/13 9.40CET

Informazioni collegate

Profili giocatori
Federazioni nazionali
Profili squadre

http://it.uefa.com/uefachampionsleague/news/newsid=1910892.html#barcellona+famiglia+speciale+pique

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • Le parole CHAMPIONS LEAGUE e UEFA CHAMPIONS LEAGUE, il logo e il trofeo della UEFA Champions League e i loghi della Finale di UEFA Champions League sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali marchi non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.