Il sito ufficiale del calcio europeo

La storia finora: Galatasaray

Pubblicato: Lunedì, 17 dicembre 2012, 12.20CET
Dopo le prime due sconfitte, il Galatasaray ha vinto le ultime tre partite nel Gruppo H e si è classificato secondo, tornando agli ottavi di UEFA Champions League per la prima volta dal 2001/02.
di Dirk Vermeiren
da Istanbul
La storia finora: Galatasaray
Burak Yılmaz (Galatasaray AŞ) ©AFP/Getty Images
 
 
 
Pubblicato: Lunedì, 17 dicembre 2012, 12.20CET

La storia finora: Galatasaray

Dopo le prime due sconfitte, il Galatasaray ha vinto le ultime tre partite nel Gruppo H e si è classificato secondo, tornando agli ottavi di UEFA Champions League per la prima volta dal 2001/02.

Dopo le prime due sconfitte, il Galatasaray AŞ ha vinto le ultime tre partite nel Gruppo H e si è classificato secondo, tornando agli ottavi per la prima volta dal 2001/02. Agli appassionati tifosi turchi, i successi della squadra hanno ricordato le imprese a metà degli anni '90 e nei primi anni 2000, con la vittoria della Coppa UEFA e della Supercoppa UEFA nel 2000. A giudicare dagli striscioni allo stadio Ali Sami Yen, il Galatasaray è pronto per conquistare ancora una volta l'Europa.

La storia finora
Dopo tre giornate, la formazione allenata da Fatih Terim si trovava a un passo dal baratro. Nonostante la sconfitta per 1-0 contro il Manchester United FC alla prima giornata, la buona prestazione sembrava benaugurante, ma quando il Galatasaray ha racimolato un solo punto in casa contro l'SC Braga e il CFR 1907 Cluj, Terim sapeva di dover vincere per forza le ultime tre gare. Burak Yılmaz, però, è salito in cattedra, siglando una tripletta alla quarta giornata contro il Cluj e decidendo la gara contro lo United, mentre il 2-1 sul Braga all'ultima partita ha suggellato il secondo posto.

Il momento
Secondo Burak, la svolta è arrivata nella conferenza stampa allo stadio Ali Sami Yen dopo l'1-1 contro il Cluj alla terza giornata. "Ho detto che non avremmo perso punti nelle ultime partite ed è andata proprio così", ha commentato il giocatore.

Il giocatore
Burak e Cristiano Ronaldo del Real Madrid CF sono capocannonieri a pari merito con sei gol: un ottimo risultato, anche perché nella scorsa fase a gironi l'attaccante turco non era riuscito a segnare con la maglia del Trabzonspor AŞ. Il portiere Fernando Muslera, molto meno appariscente, ha invece conquistato i tifosi del Galatasaray con una serie di buone prestazioni e potrebbe avere un ruolo più importante nella fase a eliminazione diretta.

In rampa di lancio
Senza il contributo di Nordin Amrabat, sia in difesa che in attacco, probabilmente il Galatasaray non si sarebbe qualificato. La sua mole di lavoro ha permesso a Selçuk İnan e Burak di mettersi in luce, come dimostra il perfetto cross per il gol del pareggio di Burak contro il Braga.

I numeri
Fino all'1-1 nell'ultima gara contro il Braga, la squadra turca aveva realizzato appena sei gol, ma il settimo di Aydin Yılmaz è stato decisivo ed è valso la qualificazione.

Le parole
"Sono molto contento che la squadra abbia passato il turno da sola e non si sia affidata ai risultati degli altri. Prima avevo dichiarato: 'Non abbiamo ancora detto l'ultima parola, il meglio deve ancora venire.' Il Galatasaray ha ancora molto da dire in Europa. Alcune partite ti trasformano in una vera squadra e uniscono il paese intero".
Fatih Terim celebra la vittoria a Braga e la qualificazione.

Ultimo aggiornamento: 19/12/12 9.45CET

Informazioni collegate

Federazioni nazionali
Profili squadre

http://it.uefa.com/uefachampionsleague/news/newsid=1905585.html#la+storia+finora+galatasaray

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • Le parole CHAMPIONS LEAGUE e UEFA CHAMPIONS LEAGUE, il logo e il trofeo della UEFA Champions League e i loghi della Finale di UEFA Champions League sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali marchi non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.