Il sito ufficiale del calcio europeo

Il 'Faraone' indica la strada

Pubblicato: Domenica, 2 dicembre 2012, 9.59CET
Stephan El Shaarawy sta lasciando il segno a suon di gol sia in campionato che in Europa nel nuovo Milan. "Ho iniziato la stagione come meglio non si poteva", ha detto a Champions Matchday.
di Paolo Menicucci
da Milanello
Il 'Faraone' indica la strada
Stephan El Shaarawy giovane leader del Milan ©AFP/Getty Images
 
 
 
Pubblicato: Domenica, 2 dicembre 2012, 9.59CET

Il 'Faraone' indica la strada

Stephan El Shaarawy sta lasciando il segno a suon di gol sia in campionato che in Europa nel nuovo Milan. "Ho iniziato la stagione come meglio non si poteva", ha detto a Champions Matchday.

Abbiamo scelto il giorno giusto per incontrare la giovane stella dell'AC Milan. E' uno degli ultimi ad arrivare per l'allenamento pomeridiano, ma se c'è qualcuno a cui può essere concesso un riposino extra, è sicuramente Stephan El Shaarawy, il cui volto appare sulle prime pagine dei giornali sparpagliati sui tavolini del bar di Milanello. Qualche ora fa ha segnato il suo primo gol in nazionale nell'amichevole contro la Francia. E' impossibile non percepire l'aria di crescente esaltazione intorno al 20enne talento.

Le difficoltà del Milan a rimpiazzare i giocatori partiti in estate sono state alleviate proprio da El Shaarawy, che è riuscito a non far rimpiangere uno come Zlatan Ibrahimović sul piano realizzativo. L'anno scorso dopo 13 partite di serie A lo svedese aveva realizzato otto gol, a fronte dei dieci di El Shaarawy in questa stagione, senza calci di rigore. Lui, però, inizia la conversazione parlando proprio del suo predecessore: “Hai visto il gol di Zlatan? Soltanto lui poteva anche pensare di provare una cosa del genere”.

Si rifererisce al quarto gol di Ibrahimović contro l'Inghilterra, quell'incredibile rovesciata da fuori area. Il fatto che El Shaarawy voglia parlare del gol segnato da qualcun altro in un momento così speciale per lui è significativo. Più parla e più ci si rende conto che la cresta – 'copiata' da molti adolescenti in Italia – è l'unica frivolezza di questo ragazzo intelligente e con la testa sulle spalle, noto come 'Il piccolo faraone'.

E' grato al Milan per la fiducia che ha riposto in lui dopo le partenze di Ibrahimović e Antonio Cassano, e ha colto l'occasione che gli ha offerto il tecnico Massimiliano Allegri. "Ho sentito grande fiducia da parte sua già l'anno scorso, quando ho messo insieme 28 presenze. Una fiducia che è cresciuta quest'anno, visto che ha continuato a impiegarmi nonostante le prime due partite non fossero andate bene”.

"Lo devo ringraziare per questo. Con le partenze di due grandi attaccanti quali Ibrahimović e Cassano c'è stato più spazio per me. Ho iniziato la stagione nel migliore dei modi sul piano personale, e sono cresciuto molto”.

Il capitano del Milan Massimo Ambrosini aveva fatto una scommessa con El Shaarawy. "Se avessi segnato sette gol prima di Natale mi avrebbe pagato le vacanze invernali. E al prossimo gol mi pagherà anche quelle estive!”, ha rivelato El Shaarawy. Nel frattempo, il 'Piccolo faraone' ha segnato ancora e risolto anche questa questione.

La scorsa stagione, la prima di El Shaarawy al Milan, ha fatto tesoro dei consigli dei senatori, campioni del calibro di Gennaro Gattuso, Alessandro Nesta e Clarence Seedorf. In loro assenza, è consapevole che adesso tocca alla nuova generazione assumersi le proprie responsabilità.

La versione completa di questo articolo compare nell'ultima edizione di Champions Matchday, disponibile in versione digitale su Apple Newsstand o Zinio, nonché in formato cartaceo. E' possibile seguire la rivista su Twitter @ChampionsMag.

                                              Abbonarsi qui

Ultimo aggiornamento: 19/12/12 17.37CET

Informazioni collegate

Profili giocatori
Federazioni nazionali
Profili squadre

http://it.uefa.com/uefachampionsleague/news/newsid=1899785.html#il+faraone+indica+strada

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • Le parole CHAMPIONS LEAGUE e UEFA CHAMPIONS LEAGUE, il logo e il trofeo della UEFA Champions League e i loghi della Finale di UEFA Champions League sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali marchi non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.