Il sito ufficiale del calcio europeo

Il segreto del successo di Seba

Pubblicato: Giovedì, 22 novembre 2012, 0.29CET
L'attaccante spiega il segreto del successo del Málaga, che grazie al pareggio contro lo Zenit ha suggellato il primo posto nel Gruppo C. Per la squadra russa restano solo orgoglio e amarezza.
di Richard van Poortvliet
da San Pietroburgo
Il segreto del successo di Seba
Seba parla a UEFA.com ©UEFA.com
 
 
 
Pubblicato: Giovedì, 22 novembre 2012, 0.29CET

Il segreto del successo di Seba

L'attaccante spiega il segreto del successo del Málaga, che grazie al pareggio contro lo Zenit ha suggellato il primo posto nel Gruppo C. Per la squadra russa restano solo orgoglio e amarezza.

Seba, attaccante Málaga
Sono contento che mi abbiano votato migliore in campo [su Player Rater di UEFA.com]. È un premio al mio impegno. Non ho giocato molto in questa stagione, quindi per me è importante.

Il segreto del Málaga è aver lavorato molto nel precampionato. Ci concentriamo molto e pensiamo solo a vincere. Lo Zenit non ha giocato male, ma noi abbiamo risposto con una ottima prestazione.

Roque Santa Cruz, attaccante Málaga 
Abbiamo sempre giocato bene in UEFA Champions League, godendoci tutte le partite minuto per minuto. Siamo venuti qui per mettere al sicuro il primo posto e ci siamo riusciti. Normalmente non ci saremmo accontentati di un pareggio, ma visto che abbiamo segnato due gol all'inizio abbiamo difeso per sfruttare le ripartenze.

La gara poteva finire in qualsiasi modo, perché negli ultimi minuti abbiamo avuto qualche occasione per segnare. Dovevamo essere più pazienti nel possesso palla, ma la Champions League è difficile perché il gioco è molto veloce. Per noi è un ottimo esercizio.

Axel Witsel, centrocampista Zenit
Nei primi 20 minuti non abbiamo giocato bene, commettendo diversi errori, ed è per questo che non abbiamo vinto. Altrimenti direi che abbiamo giocato abbastanza bene. Siamo migliorati nei passaggi e la squadra è cresciuta con il passare del tempo. Peccato non aver segnato il terzo gol, perché ne avevamo disperatamente bisogno.

Nel secondo tempo abbiamo giocato molto meglio perché non avevamo niente da perdere. Segnando nei primi 15 minuti potevamo rientrare in partita ed è andata così. Volevamo il terzo gol, ma purtroppo non è arrivato.

Hulk, attaccante Zenit
È stata una partita difficile, ma sapevamo che il Málaga è una buona squadra. Abbiamo preso due gol per due errori, ma quando loro hanno rallentato siamo tornati in partita e abbiamo pareggiato. La squadra ha reagito bene: ora dobbiamo solo tenere la testa alta e continuare a giocare così.

Il primo e il secondo tempo sono stati molto diversi, perché nella ripresa eravamo più concentrati. Siamo andati all'intervallo in svantaggio di due gol ed è stata quella la molla che ci ha fatto reagire. La squadra ha risposto bene e poteva anche segnare il terzo.

Ultimo aggiornamento: 22/11/12 11.00CET

Informazioni collegate

Profili giocatori
Profili squadre
Partita collegata

http://it.uefa.com/uefachampionsleague/news/newsid=1896796.html#il+segreto+successo+seba

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • Le parole CHAMPIONS LEAGUE e UEFA CHAMPIONS LEAGUE, il logo e il trofeo della UEFA Champions League e i loghi della Finale di UEFA Champions League sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali marchi non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.