Il sito ufficiale del calcio europeo

Gullit risponde, il Milan ieri e oggi

Pubblicato: Sabato, 1 settembre 2012, 1.48CET
Pallone d’Oro nel 1987, l'olandese ha ricevuto centinaia di domande via Twitter. Il nuovo Milan, il confronto tra la sua grande squadra e l’attuale Barcellona e una famosa finale nella città catalana.
Gullit risponde, il Milan ieri e oggi
Ruud Gullit ha parlato con UEFA.com ©Getty Images
 
 
 
Pubblicato: Sabato, 1 settembre 2012, 1.48CET

Gullit risponde, il Milan ieri e oggi

Pallone d’Oro nel 1987, l'olandese ha ricevuto centinaia di domande via Twitter. Il nuovo Milan, il confronto tra la sua grande squadra e l’attuale Barcellona e una famosa finale nella città catalana.

Pallone d’Oro nel 1987, Ruud Gullit ha ricevuto centinaia di domande via Twitter. Non è una sorpresa per un fuoriclasse che ha portato l’Olanda a vincere il titolo europeo e l’AC Milan a conquistare due volte di fila la Coppa dei Campioni UEFA.

L’ex nazionale olandese parla del nuovo Milan, cerca di confrontare la sua grande squadra rossonera con l’attuale Barcellona e ricorda una famosa finale nella città catalana.

@goro_zone: Quanto può arrivare lontano il Milan in Champions League?

Ruud Gullit: E’ molto difficile da dire specialmente perché si tratta di una squadra molto giovane. Hanno già perso la prima partita in casa, hanno bisogno di tempo. So che si tratta del Milan, so che si tratta di una squadra giovane, quindi sostenetela come potete.

@adrianMUFC: Qual è il momento più bello della tua carriera?

Gullit: Il mio debutto. Anche se ho raggiunto l’apice quando ho vinto gli Europei con la mia nazionale.

@kennyneill75: Qual è la chiave per far crescere i giovani?

Gullit: Non farli lavorare troppo all’inizio. Fateli giocare, fateli divertire, fateli dribblare e pensare al gioco. Ogni tanto date loro qualche istruzione, ma la loro intuizione è la cosa più importante. A volte possono capire tutto da soli. E poi cercate solo di plasmarli per farli diventare giocatori migliori.

@giuscolu: Pensi che il tuo Milan avrebbe battuto il Barcellona di Messi?

Gullit: Non so, è un’era diversa. Il ritmo è più elevato oggi e c’è più interesse sul calcio. Non penso si possono fare paragoni. Mi piacerebbe ma non si può. Noi eravamo una grande squadra, ci divertivamo. Abbiamo ancora il record di due successi consecutivi in Champions League, mi basta questo.

@devilmaker95: Chi sarà il nuovo Didier Drogba al Chelsea?

Gullit:Deve essere per forza Torres, del resto è l’unico vero attaccante che è rimasto. Spero che ci riuscirà, ha iniziato bene la nuova stagione. Ho sempre la sensazione che non sia ancora al massimo, anche se non so perché. 

@Davyrip: Com’è stato giocare la finale di Coppa dei Campioni del 1989?

Gullit: Il Nou Camp era pieno di tifosi del Milan perché in quegli anni non molti tifosi dello Steaua potevano venire in Europa, quindi tutti i biglietti erano nostri. Puoi immaginare circa 90.000 tifosi del Milan che ci sostenevano? Eravamo molto concentrati. Vincere una finale 4-0 è incredibile è segnare due gol è qualcosa di davvero importante.

La cosa che mi ricordo di più è quando siamo arrivati allo stadio. Era un mare di bandiere rossonere. Era difficile arrivare agli spogliatoi. Una sensazione fantastica.

Ultimo aggiornamento: 03/09/12 11.04CET

Informazioni collegate

Profili giocatori
Profili squadre

http://it.uefa.com/uefachampionsleague/news/newsid=1854373.html#gullit+risponde+milan+ieri+oggi

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • Le parole CHAMPIONS LEAGUE e UEFA CHAMPIONS LEAGUE, il logo e il trofeo della UEFA Champions League e i loghi della Finale di UEFA Champions League sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali marchi non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.