Il Parlamento Europeo appoggia la UEFA sulle combine

Il Presidente UEFA Michel Platini ha espresso soddisfazione per l'appoggio alle richieste chiave della UEFA inerenti le scommesse e le combine confermato oggi a Strasburgo.

Le bandiere dell'Unione Europea sventolano di fronte al palazzo del Parlamento Europeo di Strasburgo
Le bandiere dell'Unione Europea sventolano di fronte al palazzo del Parlamento Europeo di Strasburgo ©AFP

Il Parlamento Europeo ha confermato oggi il suo appoggio a tutte le richieste chiave della UEFA inerenti le scommesse e le combine, in seguito a una votazione della sessione plenaria svoltasi a Strasburgo.

Il Presidente UEFA Michel Platini ha commentato: "Sono molto soddisfatto della decisione e voglio congratularmi con il Parlamento Europeo per essersi schierato dalla parte della UEFA nella lotta contro le organizzazioni criminali che operano in Europa con l'obiettivo di falsare i risultati delle partite di calcio. Questa collaborazione ci permetterà di eliminare una delle più grandi minacce per il futuro dello sport europeo".

La risoluzione chiede l'applicazione di misure atte a proteggere l'integrità dello sport attraverso la collaborazione fra organizzazioni sportive e organismi pubblici rilevanti e sottolinea come una misura comune a livello di Unione Europea rappresenti un valore aggiunto in materia di scommesse online. La risoluzione chiede inoltre specificatamente di considerare le scommesse illegali come atti criminali da perseguire penalmente in tutta Europa.

La risoluzione del Parlamento Europeo sulle scommesse online chiede il riconoscimento dei diritti di proprietà delle organizzazioni sportive sulle proprie competizioni mediante un congruo rimborso di natura economica da parte delle compagnie che si occupano di scommesse. La Francia è il primo paese europeo ad aver trasformato in una legge questo auspicio. La collaborazione fra le organizzazioni sportive e le compagnie di scommesse garantirà maggiore trasparenza, migliori meccanismi di controllo e permetterà di scongiurare il riciclaggio di denaro attraverso le scommesse.

La Commissione Europea aveva adottato una carta verde sulle sommesse online sul mercato interno nel marzo di quest'anno e aperto un processo di consultazione su numerosi punti, fra i quali le combine. La risoluzione votata oggi sancisce la posizione del Parlamento Europeo in merito alla carta verde adottata dalla Commissione.

Il Parlamento Europeo è l'ultimo organismo politico ad aver affiancato la UEFA nella sua battaglia contro le combine. Il Consiglio d'Europa aveva adottato una risoluzione in merito a settembre. Il Signor Platini aveva inoltre discusso del problema con i ministri dello sport europei a Cracovia, in ottobre. La presidenza polacca dell'UE aveva successivamente chiesto che la lotta alle combine fosse inclusa nelle conclusioni del Consiglio UE.