Il sito ufficiale del calcio europeo

La Gran Bretagna cerca il riscatto

Pubblicato: Mercoledì, 1 agosto 2012, 12.12CET
Ai quarti di finale del torneo olimpico di calcio femminile partecipano tre squadre europee: mentre la Svezia si prepara ad affrontare la Francia, tutti i riflettori sono puntati sulle padrone di casa.
di Paul Saffer
da London
La Gran Bretagna cerca il riscatto
La Gran Bretagna esulta dopo il gol di Stephanie Houghton contro il Braile ©Getty Images
Pubblicato: Mercoledì, 1 agosto 2012, 12.12CET

La Gran Bretagna cerca il riscatto

Ai quarti di finale del torneo olimpico di calcio femminile partecipano tre squadre europee: mentre la Svezia si prepara ad affrontare la Francia, tutti i riflettori sono puntati sulle padrone di casa.

Ai quarti di finale del torneo olimpico di calcio femminile partecipano tre squadre europee. Mentre la Svezia si prepara ad affrontare la Francia, tutti i riflettori sono puntati sulle padrone di casa.

La Gran Bretagna, all’esordio nella competizione come squadra unica, ha entusiasmato oltre 125.000 tifosi con tre vittorie consecutive nel Gruppo E. Dopo aver inaugurato i giochi mercoledì scorso a Cardiff battendo la Nuova Zelanda per 1-0, ha vinto 3-0 sul Camerun tre giorni più tardi. 

La vittoria ha garantito un posto ai quarti alle britanniche, che però hanno perso il difensore Ifeoma Dieke per infortunio. Per arrivare prime nel girone era dunque necessaria una vittoria sul Brasile, vincitore contro Camerun e Nuova Zelanda. A Wembley, ben 70.584 persone (record per il calcio femminile britannico) hanno applaudito la squadra di casa, in vantaggio al 2’ con una rete di Houghton su cross di Karen Carney. Nonostante un rigore sbagliato da Kelly Smith, la Gran Bretagna ha resistito, qualificandosi per i quarti di finale di venerdì contro il Canada, qualificato dal Gruppo F come una delle migliori terze. Il Brasile affronterà invece il Giappone campione del mondo.

"È stata una bella giornata – ha commentato Houghton –. Giocare davanti a 70.000 persone è incredibile, ma non eravamo sotto pressione perché sapevamo di essere già qualificate. Ora ci prepariamo per venerdì e cercheremo di recuperare”.

Anche la Svezia ha vinto il girone, iniziando con un comodo 4-1 sul Sudafrica. Dopo i gol di Nilla Fischer e Lisa Dahlqviste, Lotta Schelin ha messo a segno una doppietta, intervallata solo da un gol di Portia Modise dal cerchio di centrocampo. A Coventry, la Svezia ha pareggiato 0-0 contro il Giappone e, dopo il 2-2 contro il Canada a Newcastle, si è aggiudicata il primo posto nel Gruppo F per differenza reti contro il Giappone, fermato 0-0 dal Sudafrica.

Ora, la Francia attende la Svezia a Glasgow dopo il secondo posto dietro gli Stati Uniti nel Gruppo G. Contro le americane, le francesi si sono portate sul 2-0 in 14’ grazie alle reti di Gaëtane Thiney e Marie-Laure Delie, ma la squadra di Pia Sundhage ha pareggiato prima dell’intervallo e ha finito per vincere 4-2.

Tre giorni dopo contro la Corea del Nord, la Francia non si è fatta rimontare, vincendo 5-0 con gol di Laura Georges, Élodie Thomis, Delie, Wendie Renard e Camille Catala. Thomis è andata di nuovo a segno nell’1-0 contro la Colombia, ma gli Stati Uniti hanno battuto la Corea del Nord con lo stesso risultato. Le statunitensi affronteranno la Nuova Zelanda, che con un 3-1 sul Camerun hanno soffiato un posto alla Corea del Nord tra le due migliori terze.

La fase a gironi del torneo maschile si conclude giovedì con la sfida tra Gran Bretagna e Bielorussia, entrambe a un punto dai quarti di finale. La Svizzera deve invece battere il Messico, mentre la Spagna è già eliminata dopo aver perso contro Giappone e Honduras.

Quarti di finale (venerdì)
Svezia - Francia (Glasgow, 13.00)
Stati Uniti – Nuova Zelanda (Newcastle, 15.30)
Brasile – Giappone (Cardiff, 18.00)
Gran Bretagna - Canada (Coventry, 20.30)

Semifinali (lunedì)
Svezia/Francia – Brasile/Giappone (Wembley, 18.00)
Gran Bretagna/Canada – Stati Uniti/Nuova Zelanda (Old Trafford, 20.45)

Finali (giovedì)
Bronzo (Coventry, 14.00)
Oro/argento (Wembley, 20.45)

(Orari CET, GB un’ora in meno)

Edizioni precedenti
2008: USA (oro), Brasile (argento), Germania (bronzo)
2004: USA (oro), Brasile (argento), Germania (bronzo)
2000: Norvegia (oro), USA (argento), Germania (bronzo)
1996: USA (oro), Cina (argento), Norvegia (bronzo)

Ultimo aggiornamento: 02/08/12 9.17CET

Informazioni collegate

Profili giocatori
Profili squadre

http://it.uefa.com/womensworldcup/news/newsid=1844168.html#la+gran+bretagna+cerca+riscatto