UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Fase a gironi di qualificazione per la Coppa del Mondo Femminile

Le qualificazioni delle squadre europee per la fase finale 2023 sono in corso con un record di 51 contendenti che sognano Australia e Nuova Zelanda.

La Spagna festeggia la qualificazione in Scozia
La Spagna festeggia la qualificazione in Scozia Getty Images

Le qualificazioni delle squadre europee per la fase finale di Coppa del Mondo FIFA femminile 2023 in Australia e Nuova Zelanda sono in corso e si concluderanno il 6 settembre 2022.

Le 51 partecipanti sono state inserite in sei gironi da sei squadre e tre da cinque. Le vincitrici dei nove gironi andranno direttamente alla fase finale, mentre le sei migliori seconde si contenderanno altri due posti riservati alle squadre europee: per qualificarsi, dovranno superare gli spareggi UEFA e uno spareggio interconfederale che si disputerà in Nuova Zelanda dal 17 al 23 febbraio.

Il punto della situazione

Qualificate:
Danimarca (vincitrice Gruppo E)
Francia (vincitrice Gruppo I)
Spagna (vincitrice Gruppo B)
Svezia (vincitrice Gruppo)

Spareggi:
Scozia (seconda Gruppo B)

Sicure almeno del secondo posto:
Austria, Inghilterra, Germania, Islanda, Paesi Bassi, Norvegia

Come funziona

  • Le vincitrici dei nove gironi di qualificazione andranno direttamente alla fase finale in Australia e Nuova Zelanda dal 20 luglio al 20 agosto 2023.
  • Le seconde classificate nei gironi partecipano agli spareggi UEFA a ottobre 2022.
  • Agli spareggi, le tre migliori seconde inizieranno direttamente dal secondo turno. Le altre sei seconde disputeranno tre spareggi in gara unica al primo turno.
  • Le tre vincitrici del primo turno e le squadre qualificate direttamente al secondo turno disputeranno spareggi in gara unica determinati tramite sorteggio.
  • Le due vincitrici degli spareggi con il ranking più alto (in base ai risultati nella fase di qualificazione a gironi e al secondo turno di spareggio) si qualificano per la fase finale.
  •  L'altra vincitrice agli spareggi disputerà gli spareggi interconfederali dal 17 al 23 febbraio 2023 in Nuova Zelanda.  

Tutte le partite

Svezia qualificata con il pareggio in Irlanda
Svezia qualificata con il pareggio in Irlanda

Gruppo A: Svezia (qualificata), Repubblica d'Irlanda, Finlandia, Slovacchia, Georgia

  • Kosovare Asllani ha pareggiato a 11 minuti della fine regalando alla Svezia l'1-1 contra l'Irlanda ad aprile e il punto che serviva alle scandinave per staccare il biglietto qualificazione. Nella corsa al secondo posto la Finlandia ha battuto la Georgia 6-0 andando due punti sopra l'Irlanda (avversaria il 1 settembre), che però ha giocato una gara in meno. La Slovacchia è staccata di altre tre lunghezze. L'Irlanda è andata al secondo posto superando 9-0 la Georgia il 27 giugno, con un punto di vantaggio sulla Finlandia. Le due squadre si affrontano il 1 settembre.

Gruppo B: Spagna (qualificata), Scozia (spareggi), Ungheria, Ucraina, Isole Faroe

  • Jenni Hermoso ha segnato due gol per la Spagna che ha battuto la Scozia 2-0 e si è qualificata con due gare di anticipo e sei vittorie su sei. La Scozia è stata confermata agli spareggi dopo le gare di giugno vincendo 4-0 contro l'Ucraina, che ha poi sconfitto 2-0 l'Ungheria.

Gruppo C: Paesi Bassi, Islanda, Bielorussia, Repubblica Ceca, Cipro

  • I Paesi Bassi sono tornati in vetta a giugno battendo la Bielorussia 3-0. Con questo risultato, Paesi Bassi e Islanda si sono assicurati i primi due posti, con ancora da definire chi arriverà prima nel girone. I Paesi Bassi hanno due punti di vantaggio, ma l'Islanda giocherà contro la Bielorussia il 2 settembre e avrà la possibilità di andare in testa prima di sfidare in trasferta i Paesi Bassi nella partita decisiva per il primo posto. Vivianne Miedema è a un solo gol dal record di Julie Fleeting di 32 gol nelle qualificazioni per i Mondiali (anche se uno solo in più rispetto alla belga Tessa Wullaert).
L'Inghilterra festeggia il gol di Harp in Irlanda del Nord.
L'Inghilterra festeggia il gol di Harp in Irlanda del Nord.

Gruppo D: Inghilterra, Austria, Irlanda del Nord, Lussemburgo, Macedonia del Nord, Lettonia

  • L'Inghilterra fa otto su otto battendo 5-0 l'Irlanda del Nord ad aprile. Sono cinque i punti di vantaggio sull'Austria che ha battuto 8-0 la Lettonia in vista della sfida del 3 settembre al Wiener Neustadt, quando un punto basterebbe alle neo campionesse d'Europa per qualificarsi al Mondiale. Per l'Irlanda del Nord record di spettatori (15.348) contro l'Inghilterra a Belfast.

Gruppo E*: Danimarca (qualificata), Russia*, Bosnia ed Erzegovina, Montenegro, Malta, Azerbaigian

*Russia esclusa

  • La Danimarca è a punteggio pieno dopo otto partite ed è qualificata. La Bosnia ed Erzegovina ha vinto 2-0 in Montenegro scavalcandolo in classifica al secondo posto e vanta una migliore differenza reti negli scontri diretti in caso di arrivo a pari punti.

Gruppo F: Norvegia, Belgio, Polonia, Albania, Kosovo, Armenia

  • Una tripletta di Ada Hegerberg ha permesso alla Norvegia di battere 5-1 il Kosovo giovedì con la capolista che resta imbattuta. Il Belgio resta staccato di tre punti dopo il 6-1 al Kosovo. Tessa Wullaert ha la migliore marcatrice del torneo con 15 gol.
Tripletta per Ada Hegerberg contro il Kosovo
Tripletta per Ada Hegerberg contro il Kosovo

Gruppo G: Italia, Svizzera, Romania, Croazia, Lituania, Moldavia

  • Un gol di Cristiana Girelli ha regalato all'Italia la vittoria per 1-0 in Svizzera e il primato nel girone con due punti di vantaggio sulle elvetiche. A novembre la Svizzera si era imposta per 2-1 in Italia. Una vittoria per 1-0 in Croazia ha lasciato in corsa la Romania, che battendo 4-0 la Moldavia il 24 giugno si è portata a tre punti dalla Svizzera a due gare dalla conclusione.

Gruppo H: Germania, Serbia, Portogallo, Turchia, Israele, Bulgaria

  • La Germania, arrivata alla partita a punteggio pieno, ha subito la prima sconfitta in trasferta nelle qualificazioni dal 17 giugno 1998 perdendo 3-2 in Serbia grazie ai due gol di Jovana Damnjanović del Bayern ad aprile e non sfruttando l'occasione di qualificarsi con due gare di anticipo. La Serbia è a tre punti dalla Germania, che è in vantaggio per differenza reti negli scontri diretti in caso di parità. Il Portogallo, terzo, ha battuto la Bulgaria 3-0 rimanendo a due punti dalla Serbia, a cui farà visita il 2 settembre

Gruppo I: Francia (qualificata), Galles, Slovenia, Grecia, Estonia, Kazakistan

  • La Francia ha vinto 2-1 in Galles e poi Delphine Cascarino ha segnato il gol della vittoria per 1-0 contro la Slovenia che ha assicurato la qualificazione alle Bleues. Il Galles ha vinto 3-0 in Kazakistan ed è risalito al secondo posto, con due punti di vantaggio sulla Slovenia. La Grecia è un altro punto indietro dopo la vittoria per 3-0 contro l'Estonia. Il Galles affronterà Grecia e Slovenia a settembre.

Statistiche squadre

La Germania è stata battuta dalla Serbia
La Germania è stata battuta dalla Serbia
  • La Germania spera di rivincere il titolo conquistato nel 2003 e nel 2007
  • La Norvegia è l'altra squadra europea che ha vinto il titolo mondiale nel 1995.
  • L'Olanda è arrivata seconda nel 2019.
  • La Svezia ad agosto 2021 ha vinto la sua seconda medaglia d'argento consecutiva alle Olimpiadi; nel 2019 ha vinto la medaglia di bronzo dopo un secondo posto in Germania nel 2003.
  • L'Inghilterra vuole dare seguito alla vittoria di Women's EURO imponendosi anche al Mondiale, come fatto dalla Germania nel 2003 e 2007 (la Norvegia ha vinto WEURO nel 1993 e il Mondiale nel 1995 ma EURO era a cadenza biennale quando la Germania ha vinto il titolo europeo nel 1995 arrivando in finale del Mondiale qualche mese dopo in Svezia).
  • Cipro è all'esordio in Coppa del Mondo femminile.
  • Il Lussemburgo partecipa alla fase di qualificazione vera e propria per la prima volta.

Date

Fase di qualificazione a gironi
16–21 settembre 2021
21–26 ottobre 2021
25–30 novembre 2021
23 febbraio 2022
7–12 aprile 2022
23–28 giugno 2022
1–6 settembre 2022

Spareggi UEFA
3–11 ottobre 2022

Fase finale: partecipanti per confederazione

Nazioni ospitanti: 2 (Australia, Nuova Zelanda)
AFC: 5 (Cina, Giappone, Filippine*, Corea del Sud, Vietnam*)
CAF: 4 (Marocco*, Nigeria, Sud Africa, Zambia*)
CONCACAF: 4 (Canada, Costa Rica, Giamaica, Stati Uniti)
CONMEBOL: 3 (Argentina, Brasile, Colombia
UEFA: 11 (Danimarca, Francia, Spagna, Svezia)
Spareggi interconfederali: 3

* Debutto

Spareggi interconfederali

È previsto un torneo a 10 squadre in Nuova Zelanda dal 17 al 23 febbraio 2023 per determinare le ultime tre partecipanti alla fase finale.

Partecipanti per confederazione
AFC: 2 (Taipei Cinese, Thailandia)
CAF: 2 (Camerun, Senegal)
CONCACAF: 2 (Haiti, Panama)
CONMEBOL: 2 (Cile, Paraguay)
OFC: 1 (Papua, Nuova Guinea)
UEFA: 1

Le squadre saranno suddivise in tre gironi (due da tre e uno da quattro), con teste di serie decise in base al ranking FIFA. Tutti i gironi verranno disputati come competizioni separate a eliminazione diretta e la vincente andrà alla fase finale. Nei due gironi da tre squadre, una testa di serie andrà direttamente in finale (dopo aver giocato un'amichevole contro la Nuova Zelanda o una nazione ospitante) e affronterà la vincente della semifinale tra le altre due squadre nel girone.