Bíróová crede nella crescita del calcio femminile

I Campionati Europei Femminili UEFA Under 19 possono guidare la crescita del calcio femminile in Slovacchia. Ecco le parole dell'ex nazionale Alexandra Bíróová.

©UEFA.com

Ospitare i Campionati Europei Femminili UEFA Under 19, secondo Alexandra Bíróová è una grande opportunità per fare crescere il calcio femminile in Slovacchia. La ex nazionale e volto noto della UEFA Women's Champions League, che oggi lavora in progetti per lo sviluppo del calcio femminile nella propria nazione, ci spiega il suo punto di vista.

UEFA.org: come ci si sente a vedere la fase finale in Slovacchia?

Alexandra: è una grande opportunità per noi il potere sfruttare il torneo per aumentare il numero di ragazze che giocano a calcio e quindi promuovere il calcio femminile in modo diverso.

UEFA.org: come pensate di sfruttare l'occasione?

Alexandra: non si legge molto sul calcio femminile nei giornali della Slovacchia o nella TV nazionale. Con le tre partite della fase a gironi trasmesse in diretta televisiva anche i giornali ne hanno parlato. Ci sono tante informazioni e video su internet come non era mai capitato.

UEFA.org: raccontaci i progetti sulla crescita del calcio femminile in Slovacchia.

Alexandra: abbiamo un nuovo progetto sulla crescita del calcio di strada, che include il calcio femminile, che inizierà a settembre. Vogliamo aumentare le ore di calcio nella scuola primaria (bambini tra i sei e i dieci anni) sia per ragazzi che per ragazze. Ci sono alcuni tornei scolastici importanti ma la maggior parte dei ragazzi e delle squadre non partecipano regolarmente. Con questo progetto vogliamo che i più piccoli abbiano il calcio come attività dopo-scuola due volte a settimana.

UEFA.org: raccontaci del supporto che la federazione sta dando alla crescita del calcio femminile.

Alexandra: stanno davvero sostenendo il calcio femminile facendo di più anno dopo anno. Ospitare questo torneo femminile Under 19 è un ottimo esempio di come la federazione abbia a cuore il calcio femminile d'elite, e ci fa capire che anche noi dobbiamo fare di più per il calcio di base.

UEFA.org: in che modo la tua esperienza da giocatrice nelle più importanti competizioni d'Europa ti aiuta a lavorare con la federazione?

Alexandra: cerco di fare miei i buoni esempi delle altre nazioni, specialmente dell'Austria [dove ha giocato con l'FSK Spratzen St.Pölten] e provo ad applicarli alla Slovacchia, adattandoli alla mentalità del posto. Perché dovremmo inventarci cose nuove quando possiamo ispirarci alle tante cose buone che ci sono in giro?

In alto