Rubensson regina dei bomber

Elin Rubensson non è andata a bersaglio in finale, ma grazie alle cinque reti messe a segno ai Campionati Europei UEFA Under 19 Femminili si è aggiudicata il titolo di capocannoniere.

Elin Rubensson esulta dopo essere andata a segno contro la Danimarca in semifinale
Elin Rubensson esulta dopo essere andata a segno contro la Danimarca in semifinale ©Sportsfile

L'attaccante della Svezia Elin Rubensson non è andata a bersaglio in finale, ma grazie alle cinque reti messe a segno ai Campionati Europei UEFA Under 19 Femminili si è aggiudicata il titolo di capocannoniere.

Autore dal dischetto del gol-partita nella prima gara delle scandinave contro l'Inghilterra, la giovane attaccante dell'FC Malmö ha poi messo a segno due doppiette contro Serbia e Danimarca. Nella finale contro la Spagna la 19enne non ha trovato la via della rete, ma ha confezionato l'assist per il gol-partita di Malin Diaz, chiudendo a quota cinque reti complessive nelle fasi finali, tre in più delle inseguitrici più vicine: Diaz, Virginia Torrecilla e Raquel Pinel.

Il risultato ottenuto da Rubensson assume maggiore importanza se si considera che con sole 26 reti complessive questa edizione del torneo è stata in assoluto la meno ricca di gol: nelle due precedenti, infatti, si era sempre superata la soglia delle 50 marcature. L'attaccante svedese era stata prolifica anche nelle qualificazioni, con otto reti in sei gare, e chiude con un bottino complessivo di 13 gol. Solo la russa Elena Danilova aveva fatto meglio in passato, andando a bersaglio 15 volte nel 2004/05 e 17 volte nel 2005/06.

Per le altre statistiche, clicca qui.

5 – Elin Rubensson (Svezia)
2 – Malin Diaz (Svezia)
2 – Virginia Torrecilla (Spagna)
2 – Raquel Pinel (Spagna)

* 13 giocatrici hanno concluso con un gol all'attivo

In alto