Si torna a giocare: la UEFA si sta preparando per un ritorno alle sue competizioni d'elite nella massima sicurezza.

Maggiori informazioni >

Wullaert vuole illuminare il Belgio

Il Belgio ha già battuto la Russia nelle qualificazioni e Tessa Wullaert vuole concedere il bis giovedì a Forlì: "Possiamo batterle ancora", ha detto a UEFA.com.

Wullaert vuole illuminare il Belgio
Wullaert vuole illuminare il Belgio ©Sportsfile

Il Belgio ha iniziato il torneo perdendo 4-1 contro la Svizzera, ma la fantasista Tessa Wullaert crede nell'immediato riscatto giovedì contro la Russia.

Wullaert è arrivata al torneo con un bottino di cinque reti in altrettante partite nelle qualificazioni: anche se non ha segnato, i dribbling e i passaggi filtranti si sono visti anche contro la Svizzera.

La capitana della nazionale elvetica Chantal Fimian l'ha infatti definita "una giocatrice molto dotata tecnicamente" prima di descrivere l'ultima parte della partita come "una vera sofferenza". Wullaert non nasconde però la delusione per il risultato: "Siamo andate vicine al gol del 2-2 [quando Jana Coryn ha colpito la traversa sul 2-1] - ha detto a UEFA.com -. Poi abbiamo subito due gol in contropiede nel finale".

Wullaert, 18 anni, attribuisce al duro allenamento anche la sua bravura sul piano squisitamente tecnico: "Gioco a calcio da quando ho cinque anni e adesso sono in un'accademia di grande livello. Mi alleno per due ore al giorno per affinare la tecnica".

Wullaert potrebbe innescare Jana Coryn a occhio chiusi visto che le due giocano insieme anche con il Dames Zulte Waregem. "Il fatto di conoscerci bene ci aiuta molto - spiega -. Ci capiamo benissimo e quando lei scatta, sa bene dove riceverà il mio passaggio".

Il Belgio avrà bisogno delle loro combinazioni giovedì a Forlì contro la Russia, squadra battuta 1-0 nelle qualificazioni il 5 aprile con gol di Coryn. "Quella è stata una partita fantastica - ricorda -. Abbiamo pressato per tutta la partita meritandoci il successo e la qualificazione. Le abbiamo battute una volta e possiamo sicuramente ripeterci qui".

In alto