Italia sconfitta a sorpresa

I primi incontri del secondo turno di qualificazione al Campionato Europeo Under 19 UEFA femminile hanno riservato qualche sorpresa, su tutte la sconfitta dell'Italia campione in carica contro la Svizzera.

Dzsenifer Marozsan (No10, Germania)
Dzsenifer Marozsan (No10, Germania) ©Getty Images

Con una tripletta la tedesca Dzsenifer Marozsan e l'islandese Fanndis Fridriksdóttir sono state le protagoniste dei primi incontri del secondo turno di qualificazione al Campionato Europeo Under 19 UEFA femminile, tra i quali si segnala la sconfitta dell'Italia campione in carica contro la Svizzera.

Gruppo 1
L'Islanda ha superato la Danimarca per 3-2 rimontando due volte grazie alle reti di Fanndis Fridriksdóttir. L'attaccante, capocannoniere del torneo nel 2007, è andata in gol dopo il vantaggio di Linette Andreasen e Katrine Veje e ha completato la tripletta personale nei minuti di recupero del primo tempo. L'altra sfida del girone tra Svezia e Polonia si è conclusa 0-0.

Gruppo 2
Contro l'Ucraina, la Norvegia è passata in svantaggio ma ha rimontato con Hege Hansen, Trine Lund, Hege Hansen e Cecilie Pedersen (2), portando a casa un secco 5-1. Sabato, la squadra potrebbe qualificarsi con una giornata di anticipo superando il Belgio, vincitore per 1-0 sull'Austria dopo aver concretizzato l'unica occasione utile dell'incontro.

Gruppo 3
L'Azerbaigian ha centrato uno storico 2-0 contro il Portogallo grazie alle reti di Ana Atayeva e Narmina Rzayeva nella prima mezz'ora. Nell'altra gara del girone, il Galles si è portato in vantaggio contro la Francia al 15', resistendo fino a un quarto d'ora dal termine. Le transalpine, tuttavia, hanno pareggiato dal dischetto con Léa Rubio, dilagando con Pauline e le subentrate Fanny Tenret e Marine Pervier sino al definitivo 4-1.

Gruppo 4
La Germania, onnipresente alla fase finale del torneo, ha compiuto un passo importante verso la qualificazione con un 4-0 sulla Russia. Le tedesche hanno aperto le marcature vantaggio con Marozsan, autrice di altri due gol in 15 minuti fra il primo e il secondo tempo, mentre Sylvia Arnold ha suggellato il definitivo poker. Sabato, la Germania affronterà la Slovacchia reduce da una sconfitta per 3-1 contro la Repubblica d'Irlanda, capace di rimontare con Louise Quinn e le subentrate Susan Hackett e Zoe Doherty.

Gruppo 5
L'Olanda ha conquistato la vittoria più altisonante della giornata grazie a un 8-0 sulla Romania con doppiette di Lisanne Grimberg, Suzanne de Kort e Renate Jansen. Altrettanto sensazionale è stato il 3-0 della Svizzera contro l'Italia campione uscente con reti di Ramona Bachmann, Chantal Fimians e Ana Maria Crnogorcevic.

Gruppo 6
Finaliste nelle ultime due edizioni, Inghilterra e Spagna hanno esordito con due agevoli successi. Le inglesi hanno travolto l'Ungheria per 4-0, mentre la Spagna si è imposta con due reti nel secondo tempo di Nekane Díez contro la Finlandia.