UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Il calcio femminile è solido

Il presidente della Commissione per il Calcio Femminile UEFA Mircea Sandu ha espresso soddisfazione per i progressi evidenziati dal calcio femminile.

Il presidente della federcalcio rumena Mircea Sandu ha assunto la presidenza della Commissione per il Calcio Femminile UEFA l'anno scorso ed è soddisfatto della crescita del calcio femminile.

Tornei popolari
Grande giocatore del passato, nonché membro attuale della Commissione Esecutiva UEFA, Sandu ha condotto il mese scorso i sorteggi per le qualificazioni del Campionato Europeo Femminile UEFA Under 17 e Under 19. Sandu è soddisfatto per l’entusiasmo suscitato da questi tornei giovanili. "Il primo dato significativo è la partecipazione di 40 e 45 squadre rispettivamente per il torneo Under 17 e quello Under 19 - ha spiegato a uefa.com -. In secondo luogo, in Europa, il calcio femminile ha acquisito una notevole importanza rispetto al passato. L’esempio migliore di progresso tecnico è dato dalle brasiliane [al Mondiale Femminile FIFA], che hanno fatto vedere cose incredibili. Personalmente considero il calcio femminile altamente spattacolare”.

Calcio di base
Ma per continuare a crescere, la base va mantenuta fertile. "Il contributo della UEFA per la promozione del calcio femminile è molto importante, in particolare a livello di base - ha proseguito Sandu -. La UEFA deve offrire buoni programmi e investire nel calcio femminile. Inoltre, è fondamentale che i tecnici delle giovani calciatrici siano stimolati e ben preparati”.