La Bielorussia nel mirino

Andorra debutta in una competizioni femminile UEFA, mentre Armenia e Georgia tornano nel torneo, e un record di 47 squadre parteciperanno al sorteggio per le qualificazioni 2015/16, trasmesso in diretta il 19 novembre.

Un numero record di squadre partecipa all'edizione 2015/16
Un numero record di squadre partecipa all'edizione 2015/16 ©UEFA.com

Un record di 47 squadre parteciperanno agli Europei Femminili UEFA Under 17 2015/16, e 44 di loro inizieranno il loro cammino nel turno di qualificazione.

La Bielorussia ospiterà la terze finali dall'allargamento a otto squadre, provvisoriamente nel maggio 2016, dopo l'Inghilterra la scorsa stagione e prima dell'Islanda il prossimo giugno. Tra le partecipanti, Andorra è in una competizione femminile UEFA per la prima volta, l'Armenia manca dal 2010/11 e la Georgia torna dopo due stagioni di assenza.

La Bielorussia entra direttamente nlle fasi finali come nazione ospitante, mentre le due nazionali con il ranking più alto secondo la classifica per coefficienti (basata sui risultati dal 2011/12 al 2013/14) entrano direttamente nel turno elite round nel marzo 2016: Germania e Francia. Le altre 44 partono dalle qualificazioni dove verranno divise in 11 gruppi da quattro.

Ci saranno tre urne composte seguendo il ranking. Le 11 nazionali con il coefficiente più alto saranno nell'Urna A, le seconde 11 nell'Urna B e le rimanenti nell'Urna C. Ciascun gruppo conterrà una squadra dell'Urna A e B, e due squadre dell'Urna C. Verranno poi determinate le nazioni ospitanti dei mini-tornei che si giocheranno dal primo agosto al 31 ottobre 2015.

Le prime due di ogni girone si uniranno alle due nazionali con il ranking più alto nella fase elite a 24 squadre. Sette squadre si uniranno poi alla Bielorussia nelle fasi finali.

PROCEDURA INTEGRALE SORTEGGIO

Urne sorteggio
Urna A: 
Spagna, Svezia, Norvegia, Danimarca, Svizzera, Austria, Belgio, Polonia, Italia, Repubblica d'Irlanda, Islanda

Urna B: Repubblica Ceca, Russia, Olanda, Inghilterra, Finlandia, Scozia, Ungheria, Serbia, Turchia, Irlanda del Nord, Grecia

Urna C: Romania, Bosnia-Erzegovina, Slovenia, Galles, Portogallo, Bulgaria, Ucraina, Azerbaigian, Montenegro, Slovacchia, Croazia, Moldavia, Lettonia, Israele, Isole Faroe, Estonia, Lituania, ERJ Macedonia, Kazakistan, Georgia, Andorra, Armenia

Considerate le precedenti decisioni del Comitato Esecutivo UEFA e del Panel d'Emergenza UEFA, Armenia e Azerbaigian non possono essere inserite nello stesso girone e lo stesso vale per Russia e Ucraina.

Direttamente alla fase elite: Germania, Francia

Direttamente alle fasi finali: Bielorussia (padrona di casa)

In alto