Spagna regina ai rigori

Spagna - Repubblica d'Irlanda 0-0 (4-1 dcr) Il portiere spagnolo Gallardo para i primi due rigori irlandesi e Ana Maria Catala segna il gol decisivo.

La Spagna vince gli Europei Femminili UEFA Under 17 per la prima volta superando la Repubblica d'Irlanda ai rigori dopo che i supplementari si erano conclusi senza gol.

Battuta nella finale dell'anno scorso per 7-0 dalla Germania, la Spagna ha avuto la meglio sul piano del gioco nei 100 minuti ma solo ai rigori è riuscita a battere una nazionale che non si era mai nemmeno qualificata per un Europeo femminile in passato. Il portiere Dolores Gallardo ha parato i primi due rigori irlandesi di Rianna Jarrett e Jessica Gleeson prima che Ana Maria Catala segnasse il gol decisivo che ha regalato alla Spagna un titolo che fa il paio con l'Europeo Femminile U19 UEFA del 2004.

Anche se la Spagna sembra più in partita è l'Irlanda ad andare vicina al gol per prima con Denise O'Sullivan su cross di Megan Campbell. L'Irlanda si fa nuovamente minacciosa al 16' ma Gallardo arriva per prima sul retropassaggio di Laura Gutiérrez quando sembra che O'Sullivan possa approfittarne.

Il predominio nel possesso della Spagna sembra dare i suoi frutti alla mezz'ora quando il cross dalla fascia sinistra di Sara Mérida trova la testa di Gutiérrez che però non centra la porta da distanza ravvicinata. Un minuto dopo la Spagna con una azione insistita di Mérida, Raquel Pinel e Iraia Perez de Heredia serve Pinel stessa che però calcia alto.

Dopo l'intervallo la partita non cambia e Pinel ci prova di testa al 41' prima che la giocatrice si veda parare un tiro poco dopo. Quando Mérida calcia un corner corto per Amanda Sampedro, il tiro potente del capitano spagnolo viene respinto da Grace Moloney. Sampedro dà l'illusione dei gol ai tifosi spagnoli ma è in posizione di fuorigioco al momento del tiro.

Sempre Sampredo ci riprova dal limite al 60' ma Moloney è pronta e devia in angolo. Cinque minuti dopo è l'Irlanda ad andare vicina al vantaggio con Aileen Gilroy che ci prova dai 25 metri - para Gallardo.

Con temperature alte a Nyon, il ritmo cala vistosamente nei supplementari e l'unica vera occasione arriva al 95' quando Mérida calcia bene una punizione senza però trovare impreparata Moloney. E' il portiere spagnolo poi a rubare la scena nella serie di rigori finale.

In alto