Bremer porta le Germania in finale

Danimarca - Germania 0-2
Il rincalzo Pauline Bremer con un gol e un assist contribuisce in maniera fondamentale alla vittoria della Germania contro la Danimarca, assicurandole un posto in finale contro la Francia.

La gioia di Johanna Tietge (No17)
La gioia di Johanna Tietge (No17) ©Sportsfile

Pauline Bremer entra dalla panchina e contribuisce in maniera fondamentale alla vittoria della Germania contro la Danimarca con un gol e un assist, assicurando alle tedesche un posto nella finale dei Campionati Europei UEFA Under-17 contro la Francia.

In una gara molto equilibrata a Nyon in cui tutto lasciava presagire i calci di rigore, a nove minuti dal termine Bremer filtra dalla sinistra in area, sbaraglia il suo marcatore e segna con un diagonale basso che supera il portiere Maria Christensen sul palo lontano. Nel terzo minuto di recupero le speranze della Danimarca si spengono quando il capitano della Germania Sara Däbritz converte in gol un cross della stessa Bremer.

La vittoria assicura alle ragazze di Anouschka Bernhard non solo di disputare la finale venerdì contro la Francia ma anche un posto nella Coppa del Mondo U-17 FIFA in Azerbaijan a settembre. Eppure, per un lungo periodo la gara è stata in bilico, con le danesi a giganteggiare nella propria area, ben imitate dai due centrali tedeschi, Franziska Jaser e Lena Lückel.

Il primo vero tiro in porta arriva solo a metà tempo, quando Janina Meissner si libera dalla marcatura e s'invola verso la porta ma il suo tiro viene bloccato in due tempi dalla Christensen. La Danimarca risponde per le rime con un tentativo di Maja Kildemoes a portare palloni per le punte.

Frederikke Thøgersen e Sarah Hansen cercano di scardinare la difesa tedesca ma entrambe le volte Jaser interviene e salva d'autorità. Dopo un tiro appena fuori di Manjou Wilde, arriva la risposta della Germania in finale di tempo, con Meissner che sbaglia un'occasione ghiotta non sfruttando il buon lavoro di Vivien Beil.

La ripresa scorre via con identico copione, con le difese e i centrocampi delle squadre impegnati più a contenere che a offendere. Dopo che la difesa danese disinnesca una minaccia portata dalla subentrata El Kassem, ci pensa un'altra panchinara, Bremer, a spezzare l'equilibrio della gara.

In alto