Scondo acuto per la Germania

La Germania bissa il successo ottenuto nell'edizione inaugurale dei Campionati Europei UEFA under 17 Femminili superando la Spagna in finale.

Scondo acuto per la Germania
©Sportsfile

Come nell’edizione inaugurale dei Campionati Europei UEFA under 17 Femminili, 40 squadre hanno partecipato all’edizione 2008/09, quattro squadre si sono contese il titolo a Nyon e la Germania è risultata ancora vincitrice, seguendo l’esempio dell’Under 17 maschile grazie al successo in finale per 7-0 contro la Spagna.

Il cammino della Germania verso la fase finale è stato travolgente, 46 gol fatti e 0 subiti, mentre due squadre che non si erano qualificate per la precedente fase finale, Norvegia e Spagna, hanno centrato il traguardo e si sono affrontate nella prima semifinale. Dopo essere passata in vantaggio al 10’ con un gol di Amanda Sampedro, la Spagna ha resistito agli attacchi della Norvegia e, a inizio ripresa, ha raddoppiato con Esther González.

Nella riedizione della finale del 2008, la Germania ha sfidato la Francia nell’altra semifinale e contando su Carolin Simon, Lynn Mester e Claudia Götte reduci dal 3-0 dello scorso anno, le campionesse in carica si sono imposte 4-1. Entrambe le squadre non avevano incassato gol nelle qualificazioni, ma nello spazio di sei minuti, dopo la mezz’ora, sono stati segnati tre gol. Kyra Malinowski portava in vantaggio le tedesche e, dopo il pareggio immediato di Anaïs Ribeyra,  Annika Doppler ristabiliva le distanze con un tiro da fuori per le detentrici del titolo. Sei minuti dopo l’intervallo, Malinowski segnava il 3-1 e nel finale fissava il risultato firmando la tripletta personale, prima assoluta nella storia del torneo.

Prima della finalissima, Norvegia e Francia si erano affrontate in un’emozionante finale di consolazione. Dopo un legno per parte, la Norvegia passava con il capitano Catherine Dekkerhus al 73’, ma Anaïs Ribeyra pareggiava di testa e raddoppiava all’ultimo minuto. A tempo scaduto, Tatiana Solanet fissava il 3-1 dalla distanza.

La Spagna, animata dalla speranza di ripetere il clamoroso successo contro la Germania nella finale Under 19 Femminile, andava vicino al gol con Esther dopo dieci secondi, ma al 3’ la Germania passava con un colpo di testa di Mester su angolo di Ramona Petzelberger. Malinowski girava quindi in rete un cross di Nicole Rolser al 17’ e, dopo un rigore trasformato dal capitano Johanna Elsig, firmava una tripletta nei primi dieci minuti della ripresa. L’ariete tedesco nel finale firmava il quinto gol personale da posizione defilata.

In alto