Il sito ufficiale del calcio europeo

Germania di misura, Italia già eliminata

Pubblicato: venerdì, 21 luglio 2017, 22.30CET
Le campionesse d'Europa piegano 2-1 le Azzurre, che salutano la competizione dopo il secondo ko in due partite: nel primo tempo Mauro risponde a Henning, decide il rigore di Peter. Espulsa Bartoli.
Germania di misura, Italia già eliminata
Babett Peter (Germania) trasforma il rigore che dà alle campionesse d'Europa la vittoria contro l'Italia ©Getty Images

Statistiche partite

GermaniaItalia

Gol segnati2
 
1
Tiri totali25
 
7
Tiri nello specchio10
 
5
fuori11
 
1
Bloccati4
 
1
sui legni2
 
0
Calci d'angolo7
 
6
Fuorigioco2
 
2
Cartellini gialli3
 
4
Cartellini rossi0
1
Falli commessi7
 
18
Falli subiti17
 
6

Classifiche

Legenda:

G: Giocate   
P.ti: Punti   
Ultimo aggiornamento: 20/07/2018 12:45 CET
Pubblicato: venerdì, 21 luglio 2017, 22.30CET

Germania di misura, Italia già eliminata

Le campionesse d'Europa piegano 2-1 le Azzurre, che salutano la competizione dopo il secondo ko in due partite: nel primo tempo Mauro risponde a Henning, decide il rigore di Peter. Espulsa Bartoli.

  • Dopo il ko all'esordio con la Russia, l'Italia perde anche a Tilburg contro la Germania campione in carica e saluta UEFA Women’s EURO dopo due sole partite
  • Josephine Henning firma il vantaggio di testa nel primo tempo sfruttando un errore di Giuliani
  • Le Azzurre pareggiano con Ilaria Mauro, al secondo gol nel Gruppo B dopo quello di lunedì
  • Nella ripresa un rigore trasformato da Babett Peter condanna la nazionale di Antonio Cabrini, che subisce poi anche l'espulsione di Elisa Bartoli
  • Le prossime partite (martedì 25 luglio, ore 20.45): Russia-Germania, Svezia-Italia

Si spengono a Tilburg le speranze di qualificazione ai quarti di UEFA Women’s EURO dell’Italia di Antonio Cabrini: dopo il k.o. all’esordio con la Russia, le Azzurre cedono 2-1 anche alla Germania e sono aritmeticamente eliminate nel durissimo Gruppo B. Ilaria Mauro pareggia il gol di Josephine Henning nei 45’ iniziali, ma Babett Peter firma dal dischetto a metà ripresa la rete che condanna Melania Gabbiadini e compagne.

L’avvio della Germania è autorevole: al 2’ Peter svetta sul corner di Dzsenifer Marozsán e non inquadra di un soffio lo specchio della porta. Trascorre un giro di lancette e le Azzurre rispondono con il destro dal limite di Valentina Cernoia, bloccato da Almuth Schult, ma le tedesche insistono e mettono ancora i brividi a Laura Giuliani: Marozsán orchestra un triangolo con Linda Dallmann, che conclude in corsa e sfiora il bersaglio grosso.

L’Italia, appena può, aggredisce la profondità senza timore: Barbara Bonansea fa partire un tracciante verso l’area piccola sul quale Mauro arriva in ritardo e manca la deviazione. Al 19’ la Germania rompe l’equilibrio: punizione morbida di Marozsán dalla corsia destra, Giuliani si fa sfuggire il pallone in presa alta e Henning insacca di testa l’1-0.

La nazionale di Steffi Jones, trionfatrice dell’edizione 2013, continua a spingere e al 24’, nel giro di pochi secondi, sfiora due volte il raddoppio: Giuliani si riscatta dell’errore precedente con un bel riflesso sulla deviazione da pochi passi di Anja Mittag, servita alle spalle della difesa da Isabel Kerschowski, sul corner successivo Sara Däbritz si coordina in solitaria e colpisce il palo.

Nel momento più difficile, le ragazze di Cabrini trovano il pareggio: al 29’ Bonansea si invola sulla sinistra e premia l’inserimento di Mauro, che brucia sul tempo Peter e trafigge Schult con un rasoterra mancino. Marozsán si carica sulle spalle la Germania e impegna Giuliani dal limite, poi è Leonie Maier al 37’ a tentare senza successo un’acrobazia sul cross di Kristin Demann. Prima dell’intervallo, Mauro si fa male alla caviglia e deve lasciare il posto a Cristiana Girelli.

Le tedesche premono l’acceleratore anche in avvio di ripresa e Mandy Islacker ha una doppia occasione, in entrambi i casi ispirata da un cross di Maier: la numero 9 prima centra il palo interno con un sinistro al volo, poi si avvita di testa e impegna seriamente Giuliani.

L’Italia sembra reggere il peso offensivo delle avversarie, ma torna a rincorrere nel punteggio al 67’: Mittag, servita in area da Däbritz, anticipa l’uscita di Giuliani e conquista calcio di rigore, dal dischetto Peter è impeccabile con il destro e fa 2-1. Le chance di rimonta delle Azzurre si riducono drasticamente due minuti più tardi: Elisa Bartoli, ammonita prima del secondo gol tedesco, riceve il secondo giallo per una reazione dopo un fallo su Mittag e lascia l’Italia in dieci.

In superiorità numerica, la Germania cerca il tris: Giuliani salva di piede su Islacker e, nell’azione successiva, si supera anche sul destro a giro di Marozsán. L’Italia non molla e crede al pareggio, ma Schult non si fa sorprendere: al 79’ blocca il colpo di testa di Girelli, poi dice di no alla punizione di Bonansea. Gli attacchi finali delle Azzurre non producono effetti: l’Europeo dell’Italia si chiuderà a Doetinchem con la Svezia, la Germania avvicina la fase a eliminazione diretta.

Ultimo aggiornamento: 08/08/17 10.00CET

https://it.uefa.com/womenseuro/season=2017/matches/round=2000623/match=2020904/postmatch/report/index.html#germania+misura+italia+eliminata