Le reazioni al sorteggio

UEFA.com ha parlato con i Ct di  Germania, Svezia, Spagna, Repubblica d'Irlanda, Finlandia, Portogallo, Islanda, belgio e Svizzera dopo il sorteggio per la fase di qualificazione a gironi.

Silvia Neid accanto al trofeo vinto dalla Germania nel 2013
Silvia Neid accanto al trofeo vinto dalla Germania nel 2013 ©Getty Images for UEFA

Si è svolto il sorteggio per la fase di qualificazione a gironi di UEFA Women's EURO 2017 e al termine della cerimonia di Nyon alcuni Ct hanno discusso con UEFA.com in merito al cammino verso le fasi finali in Olanda.

DETTAGLI SORTEGGIO

Silvia Neid, Ct Germania
(Gruppo 5 con Russia, Ungheria, Turchia, Croazia)
Conosciamo bene Ruccia e Croazia perché le abbiamo affrontate di recente [nelle qualificazioni alla Coppa del Mondo FIFA Femminile]. Conosciamo anche la Turchia e certamente Dzsenifer Marozsán sarà felice di affrontare l'Ungheria. Credo che la nostra avversaria più pericolosa sarà la Russia.

Pia Sundhage, Ct Svezia
(Gruppo 4 con Danimarca, Polonia, Slovacchia, Moladavia)
E' un girone duro. Abbiamo da poco affrontato la Danimarca, è una squadra esperta e non siamo andati oltre il pari. La Polonia è una squadfra giovane e ha vinto i Campionati Europei Under 17. E' la seconda volta che la troviamo nel nostro girone, non sarà facile. 

Ignacio Quereda, Ct Spagna 
(Gruppo 2 con Finlandia, Repubblica d'Irlanda, Portogallo, Montenegro)
Siamo soddisfatti per il sorteggio, anche se il girone è impegnativo. Proveremo a centrare la qualificazione. La inlandia è un'avversaria difficile, mentre il Portogallo ha unos tile simile al nostro. Le altre squadre sono di un livello leggermente inferiore, ma non dobbiamo dare nulla per scontato. 

Susan Ronan, Ct Irlanda
A prescindere dal sorteggio, per una squadra di terza fascia è difficile centrare l'accesso a Olanda 2017. Sfideremo alcune ottime squadre, il Portogallo vale più della quarta fascia e Spagna e Finlandia sono molto forti. Dobbiamo pensare positivo ed essere convinti di avere una chance. 

Andrée Jeglertz, Ct Finlandia
Sarà un girone duro. La Spagna è fortissima, Irlanda e Portogallo sono buone squadre, ma la cosa più importante sarà giocare al massimo ogni partita. Il calcio femminile è cresciuto e non esistono più gare semplici. Dovremo giocarcela con la spagna e cercare di tenere dietro tutte le altre squadre. Penso che tutto si deciderà nelle ultime partite, a settembre dell'anno prossimo. 

Francisco Neto, Ct Portogallo
Credo sia un girone molto equilibrato. La prima squadra, la Spagna, è molto forte. Giocherà anche i Mondiali. Ma per il secondo posto ci sarà battaglia, noi stiamo cercando di migliorare e credo che abbiamo delle buone chance. Credo che entrambe le gare contro la Spagna attireranno molto pubblico, sarà molto bello per le ragazze.

Freyr Alexandersson, Ct Islanda
(Gruppo 1 con Scozia, Bielorussia, Slovenia, ERJ Macedonia)
Sono emozionato perché adesso so chi affronteremo. Siamo felici con il nostro girone. La Scozia è la squadra più forte, sta migliorando di anno in anno. Affronteremo grandi squadre e siamo contenti di farlo. Soprattutto la Scozia, sia in casa loro che all'ultima gara del girone a Reykjavik. Siamo ottimisti, il nostro obiettivo è quello di partecipare a Olanda 2017, non ci sono dubbi a rigurardo.

Ivan Serneels, Ct Belgio
(Gruppo 7 con Inghilterra, Serbia, Bosnia ed Erzegovina, Estonia)
Sarà dura, poteva andare meglio, ma anche peggio. C'è una squadra fortissima – l'Inghilterra – ma dovremo lottare per il secondo posto. Abbiamo ottenuto dei buoni risultati l'anno scorso e per questo eravamo in seconda fascia. Le ragazze hanno lavorato duramente e adesso vogliamo partecipare a un grande torneo.

Martina Voss-Tecklenburg, Ct Svizzera
(Gruppo 6 con Italia, Repubblica ceca, Irlanda del Nord, Georgia)
Siamo felici di aver evitato le squadre più forti. Contro l'Italia c'è una lunga tradizione e per noi è una sorta di derby. Volevamo proprio l'Italia dalla prima fascia. La Repubblica ceca è molto forte, sempre difficile da affrontare. Vedremo per quanto riguarda Irlanda del Nord e Georgia. Compagini come l'Irlanda del Nord hanno sempre grande spirito di squadra e corrono molto. Ma crediamo di avere molte possibilità in questo girone e lotteremo per il primo posto.

In alto