Commenti dopo l'assegnazione all'Olanda

Dirigenti e calciatrici olandesi hanno manifestato tutta la loro gioia per l'assegnazione degli Europei del 2017, la loro candidatura è stata elogiata da Karen Espelund, membro del Comitato Esecutivo UEFA.

Tifosi olandesi a UEFA Women's EURO 2013 in Svezia
Tifosi olandesi a UEFA Women's EURO 2013 in Svezia ©Getty Images

Un anno da ricordare per il calcio femminile olandese viene coronato dall'assegnazione alla Federcalcio olandese (KNVB) della fase finale di UEFA Women's EURO 2017, la prima in assoluto a 16 squadre.

Dopo aver vinto gli Europei UEFA Under 19 in estate ed essersi qualificata per i Mondiali FIFA dell'anno prossimo in Canada battendo l'Italia agli spareggi, l'Olanda si ritrova con un altro grande appuntamento da attendere per quanto riguarda il calcio femminile. Raccogliamo i commenti usciti dalla riunione del Comitato Esecutivo UEFA Executive a Nyon dove è stata presa la decisione.

Karen Espelund, membro Comitato Esecutivo UEFA e presidentessa della Commissione Calcio Femminile UEFA
Siamo felici che l'Olanda si sia presentata con un'ottima candidatura. Siamo fiduciosi sul fatto che riusciranno ad organizzare un eccellente torneo nel 2017, sotto tutti gli aspetti: stadi, logistica, eredità che questo torneo lascerà.

Svezia 2013 un grande esempio da seguire? Sì. Cosa abbiamo ottenuto anche al di fuori degli stadi, i parchi per i tifosi in Svezia, e il numero di spettatori, tutti dati eccellenti. Ma sono certa che la Federcalcio olandese lo sappia. Lavoreranno molto con questo tipo di concept. Un'altra spinta positiva è la qualificazione della nazionale maggiore ai Mondiali, perchè terrà alta l'attenzione dei media sul calcio femminile l'anno prossimo. Credo che assisteremo a un bel proseguio del torneo svedese.

[Quando consideriamo una candidatura guardiamo] aspetti di sport basilari – gli stadi, la capienza, qualità, hotel, logistica, le distanze – cose del genere insomma. Ovviamente in Olanda sarà tutto molto compatto, una nazione piccola ma con ottime strutture. Gli altri aspetti sono: cosa verrà considerato come eredità, i temi relativi alla sicurezza – aspetti non drammatici ma su cui loro devono comunque dare il loro assenso.

La cosa che abbiamo imparato in Svezia è la prospettiva dal basso verso l'alto – il coinvolgimento delle municipalità locali, dei club locali. Hanno già iniziato [in Olanda], so che le città ospitanti hanno già formato un gruppo unendosi tra loro, è un ottimo inizio.

Bert van Oostveen, direttore del torneo 
Guardare la nostra squadra brillare a EURO in casa è qualcosa che non vediamo l'ora di fare. Organizzare questa fase finale sottolinea le nostre ambizioni per quanto riguarda il calcio femminile. Con la qualificazione ai Mondiali del 2015 e con EURO 2017 nel nostro paese, il calcio femminile olandese potrà gustarsi diversi anni molto importanti.

Anouk Dekker, attaccante Olanda & FC Twente
E' fantastico che EURO 2017 si terrà in Olanda. Con una semifinale e una finale proprio nel nostro stadio. Durante EURO l'Olanda potrà gustarsi il meglio del calcio femminile. Il calcio femminile come sport ne beneficerà in questo paese.

Ed Engelkes, tecnico AFC Ajax

In alto