Sensazione di casa per Mittag

L'attaccante del Malmö è risorta in Svezia, e nel suo nuovo paese spera di brillare anche con la Germania durante UEFA Women's EURO 2013.

Anja Mittag
Anja Mittag ©Sportsfile

La mancata convocazione di Anja Mittag nella rosa della Germania che ha partecipato al Mondiale Femminile FIFA 2011 sembrava dovesse coincidere con la fine della sua carriera in nazionale. E invece, subito dopo la prematura e inaspettata uscita di scena delle padrone di casa nei quarti di finale, l'attaccante ha scelto di emigrare, abbandonando le comodità dell'1. FFC Turbine Potsdam – casa sua per nove anni – per passare agli svedesi dell'FC Malmö.

"E' stato positivo fare qualcosa di diverso e lasciare la Germania – ha dichiarato la Mittag dal ritiro di Vaxjo, dove si sta preparando con le compagne dopo avere ritrovato un posto nella rosa di Silvia Neid -. Mi sento a casa. Capisco la lingua e tutto mi è familiare. E' una sensazione speciale”.

Sebbene la Neid riconosca che le piace la Mittag come calciatrice, la sua decisione di richiamare la 28enne punta è facilmente spiegabile. “Allora non era in forma, oggi lo è. Ed è anche una calciatrice molto migliore”. La Mittag attribuisce il miglioramento al cambio radicale di scena.

"Ho acquisito maggiore fiducia in me stessa e adesso ho un approccio diverso alle cose – ha dichiarato la Mittag, che ha beneficiato della scelta del Malmö di ingaggiare un allenatore specifico per gli attaccanti -. Ho lavorato sulla finalizzazione e ho compiuto un grosso salto avanti. Adesso penso un po' meno sotto porta”.

Meno riflessione, più gol. Nella sua stagione d'esordio sulla costa sud-occidentale della Svezia, la Mittag si è aggiudicata la palma di migliore realizzatrice del massimo torneo con 21 reti, nonché il titolo di migliore calciatrice, sebbene il titolo sia sfuggito alla sua squadra.

La Neid si augura adesso che l'attaccante nata a Chemnitz possa trasferire questo stato di forma alla nazionale, a partire dall'esordio contro l'Olanda nel Gruppo B di UEFA Women's EURO 2013 in programma giovedì, quando la sensazione della Mittag di essere a casa sarà rinforzata dalla presenza della compagna di squadra al Malmö Manon Melis nelle file avversarie -. Abbiamo già parlato della partita. Le manderò un messaggino prima della partita e a fine gara ci scambieremo la maglia”.

In alto