UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Italia, Sabatino: "Dobbiamo giocare da Italia"

L'attaccante parla a UEFA.com del gruppo, del suo ruolo e della sfida decisiva contro il Belgio.

Daniela Sabatino
Daniela Sabatino UEFA via Getty Images

Daniela Sabatino è un attaccante alla Pippo Inzaghi, e da esperta del gruppo sprona l'Italia a giocare "da Italia" contro il Belgio e conquistare la qualificazione ai quarti di UEFA Women's EURO 2022.

La reazione

"Non è stata proprio la reazione che volevamo, avremmo voluto vincere. Prendere un gol dopo 3 minuti non è stato facile, ma abbiamo reagito. Abbiamo disputato un buon secondo tempo, dispiace non aver portato a casa la vittoria. Siamo rimaste concentrate, ma è un peccato".

Highlights: Francia - Belgio 2-1

Il Belgio

"Noi per passare il turno dobbiamo fare quattro punti. Contro il Belgio è una gara decisiva, poi dipende anche dalla Francia, ma non ci dobbiamo pensare. Dobbiamo pensare a vincere. Il Belgio va affrontato da Italia. Da Italia che tutti conoscono. Ancora non ci siamo espresse come sappiamo. Ci è mancata determinazione, cattiveria, voglia di dimostrare a tutti che l'Italia c'è, che finora ci siamo meritate le cose sul campo".

L'esperienza

"Io sono esperta ma anche giocherellona. Nel tempo libero cerco sempre di sdrammatizzare e prendere in giro le mie compagne. Ma quando si va in campo la concentrazione è massima".

Il ruolo

Highlights: Italia - Islanda 1-1

"Spero di essere chiamata in causa, e di dare il mio contributo. Ma ognuna di noi deve dare il 100% per passare il turno, e non è semplice. Ognuna deve dare il massimo. Peccato non aver segnato con l'Islanda, ho rivisto le immagini dell'occasione alla, ho qualche recriminazione, ci sono state delle situazioni interessanti da poter sfruttare. Io sono un attaccante alla Pippo Inzaghi, mi rivedo un po' in lui. Quindi fiuto del gol. Sono molto altruista e lavoro per il bene della squadra".

Il gruppo

"E' importantissimo. Se abbiamo ottenuto questi risultati è per via del gruppo, che sta bene anche fuori dal campo. Siamo cresciute tanto. Ci sono giovani interessanti che sicuramente si toglieranno grandi soddisfazioni. Siamo un bel gruppo, stiamo bene insieme e ci aiutiamo nei momenti difficili".

Le emozioni

"Ogni volta che ascolto l'inno mi vengono i brividi. Indossare la maglia azzurra è indescrivibile. E' bello giocare davanti a così tanta gente".