UEFA.com funziona meglio su altri browser
Dal 25 gennaio, UEFA.com non supporterà più Internet Explorer.
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox o Microsoft Edge.

Chi si è qualificato a Women's EURO finora?

Otto squadre hanno raggiunto le padrone di casa dell'Inghilterra nella fase finale del 2022; in palio ancora sette posti.

QUarta qualificazione di fila alle fasi finali per l'Islanda
QUarta qualificazione di fila alle fasi finali per l'Islanda Federcalcio ucraina

Ben 47 squadre (un record) sono partite dalle qualificazioni ma solo 15 raggiungeranno l'Inghilterra nella fase finale di UEFA Women's EURO che si giocherà dal 6 al 31 luglio 2022. Scopri chi si è qualificato fino a ora.

Le squadre qualificate

Belgio, Danimarca, Inghilterra (nazione ospitante), Francia, Germania, Islanda*, Olanda (campione in carica), Norvegia, Svezia

* Come una delle migliori seconde

Come funzionano le qualificazioni

  • Le vincitrici dei gironi e le tre seconde con i risultati migliori contro la prima, terza, quarta e quinta del proprio girone, raggiungeranno i padroni di casa dell'Inghilterra nella fase finale.
  • Le altre sei seconde si affronteranno ad aprile negli spareggi per i rimanenti tre posti liberi nella fase finale a 16 squadre.

BELGIO

Come si è qualificato: primo Gruppo H

Miglior piazzamento a Women's EURO: fase a gironi

Women's EURO 2017: fase a gironi

Statistiche: Tine De Caigny ha firmato una doppietta nel decisivo successo 4-0 contro la Svizzera, portandosi in testa alla classifica marcatori delle qualificazioni con 12 reti.

DANIMARCA

Come si è qualificata: prima Gruppo B

Miglior piazzamento Women's EURO: vice campione (2017)

Women's EURO 2017: vice campione

Statistiche: ha centrato la qualificazione il 27 ottobre con un 3-1 sull'Italia, che non perdeva in casa da oltre cinque anni.

Quarti di finale 2017: Inghilterra-Francia 1-0
Quarti di finale 2017: Inghilterra-Francia 1-0

INGHILTERRA (NAZIONE OSPITANTE)

Come si è qualificata: nazione ospitante

Miglior piazzamento Women's EURO: vice campione (1984, 2009)

Women's EURO 2017: semifinale

Statistiche: Sarina Wiegman, che ha guidato l'Olanda alla vittoria nel 2017 e nelle qualificazioni di questa edizione, prenderà il posto di Phil Neville come Ct dell'Inghilterra a settembre 2021.

FRANCIA

Come si è qualificata: prima Gruppo G

Miglior piazzamento Women's EURO: quarti di finale

Women's EURO 2017: quarti di finale

Statistiche: La Francia non ha mai superato i quarti di finale.

GERMANIA

Come si è qualificata: prima Gruppo I

Miglior piazzamento Women's EURO: campione x 8 (1989, 1991, 1995, 1997, 2001, 2005, 2009, 2013)

Women's EURO 2017: quarti di finale

Statistiche: il dominio tedesco durato 18 anni è stato interrotto dalla Danimarca nei quarti di finale del 2017.

ISLANDA

Come si è qualificata: seconda Gruppo F (migliori seconde)

Miglior piazzamento Women's EURO: quarti di finale

Women's EURO 2017: fase a gironi

Statistiche: l'Islanda è approdata alle fasi finali per la quarta volta di fila.

Highlights finale 2017: Olanda - Danimarca 4-2
Highlights finale 2017: Olanda - Danimarca 4-2

OLANDA (DETENTORI)

Come si è qualificata: prima Gruppo A

Miglior piazzamento Women's EURO: campione (2017)

Women's EURO 2017: campione

Statistiche: non aveva mai raggiunto una finale a livello maggiore prima del 2017, quando ha vinto in patria, e nel 2019 si è piazzata al secondo posto dietro gli Stati Uniti nel Mondiale FIFA femminile.

Guarda il gol della vittoria della Norvegia contro l'Olanda nel 2013
Guarda il gol della vittoria della Norvegia contro l'Olanda nel 2013

NORVEGIA

Come si è qualificata: prima Gruppo C

Miglior piazzamento Women's EURO: campione (1987, 1993)

Women's EURO 2017: fase a gironi

Statistiche: dal 1987, solo due volte la Norvegia non è arrivata almeno in semifinale: nel 1997 (da nazione ospitante) e nel 2017.

SVEZIA

Come si è qualificata: prima Gruppo F

Miglior piazzamento Women's EURO: campione (1984)

Women's EURO 2017: quarti di finale

Statistiche: la Svezia è arrivata terza in Coppa del Mondo FIFA femminile 2019.