Premi UEFA per le centenarie

La UEFA insignirà con un premio le calciatrici che hanno toccato quota 100 presenze con le rispettive nazionali: la consegna inizierà in concomitanza con le qualificazioni a UEFA Women's EURO 2017.

Célia Šašić ha lasciato il calcio dopo aver collezionato 111 presenze con la maglia della Germania
©Getty Images

Il calcio femminile sta toccando nuovi traguardi di altissimo livello e e le qualificazioni a UEFA Women's EURO 2017 rappresentano la piattaforma ideale per premiare le calciatrici che vantano una militanza di lungo corso nelle rispettive nazionali. 

La UEFA ha proposto alle federazioni affiliate di organizzare una serie di cerimonie per consegnare un premio alle calciatrici che hanno collezionato 100 o più presenze in nazionale. La UEFA aveva istituito il corrispettivo maschile del premio già nel 2011.

Il premio consisterà in un berretto commemorativo e in una medaglia, che verranno donati alle calciatrici che hanno tagliato il prestigioso traguardo. Una replica del berretto verrà inoltre donata alla federazioni di appartenenza delle giocatrici per scopi promozionali.

Per il futuro, la UEFA ha proposto che le cerimonie si svolgano in concomitanza con la 100esima presenza delle calciatrici.

L'istituzione del premio è stata approvata dal Comitato Esecutivo UEFA lo scorso dicembre dopo il parere favorevole della Commissione Calcio Femminile UEFA e della Commissione Calcistica UEFA

Circa 120 calciatrici europee hanno già raggiunto o superato quota 100 presenze in nazionale e molte di loro si sono distinte a livello internazionale a UEFA Women's EURO e alla Coppa del Mondo FIFA Femminile.

"L'introduzione di un premio UEFA per le 100 presenze delle calciatrici intende sottolineare l'importanza delle nazionali e il contributo offerto dalle atlete nel rappresentare il loro paese", ha dichiarato Karen Espelund, presidentessa della Commissione Calcio Femminile UEFA. 

"Il premio conferirà prestigio ed importanza alle giocatrici e alle rispettive federazioni, trasformandole in modelli per le ragazze che sognano di vestire la maglia della nazionale", ha aggiunto. 

In alto