Si torna a giocare: la UEFA si sta preparando per un ritorno alle sue competizioni d'elite nella massima sicurezza.

Maggiori informazioni >

Tutto il dolore svedese dopo 'un'estate magica'

"Tutto il popolo svedese vi ringrazia per lo splendido spettacolo," si legge sull'Expressen dopo l'eliminazione delle ragazze di Pia Sundhage per mano della Germania. UEFA.com ha raccolto le reazioni della stampa scandinava.

Ieri sera si è interrotta la cavalcata della Svezia
Ieri sera si è interrotta la cavalcata della Svezia ©AFP/Getty Images

Nelle ultime settimane, la cavalcata della Svezia a UEFA Women's EURO 2013 ha quasi monopolizzato le prime pagine dei giornali svedesi: le ragazze di Pia Sundhage hanno risvegliato la passione calcistica di un Paese che non viveva sensazioni del genere dal terzo posto conquistato dalla nazionale maschile alla Coppa del Mondo FIFA 1994. Come allora negli Stati Uniti, anche quella femminile è uscita in semifinale, perdendo di misura per 1-0 a Göteborg contro le campionesse in carica della Germania. UEFA.com ha raccolto le reazioni della stampa scandinava.

Malin Jonson, Göteborgs-Posten
Pia Sundhage ha calcato il prato del Gamla Ullevi con la schiena diritta, ringraziando i tifosi svedesi per l'amore dimostrato alla sua squadra, un sentimento che negli ultimi dieci anni era finito nel dimenticatoio. Non ha effettuato il giro d'onore come domenica a Örjans Vall, ma sul suo viso si leggeva comunque il suo orgoglio. Ed è giusto che sia fiera di quanto mostrato: alla Coppa del Mondo [Femminile FIFA] tra due anni in Canada, la Svezia si presenterà come una delle grandi favorite per la vittoria finale.

Johan Esk, Dagens Nyheter
Si giocheranno altre partite, ma nessuna sarà mai come questa. Si disputeranno altri tornei, ma nessuno sarà mai come questo. Tutto il Paese è stato contagiato dalla febbre del calcio, da nord a sud, da est a ovest, e soprattutto da grandi a piccini. È stata una vera festa del calcio, una festa delle famiglie. Purtroppo continuerà senza la Svezia.

Anja Gatu, Sydsvenskan
Questa squadra ci regalerà di certo altre grandi emozioni. La Svezia batterà di certo la Germania: ma non in un Europeo in casa, non di fronte a questo mare gialloblu tutto in piedi a salutare le sue ragazze, in lacrime per la delusione, guidate dal tecnico Pia Sundhage. Dopo aver incantato l'intero Paese, Sundhage è apparsa delusa, sul punto di piangere, comunque grandissima nel momento della sconfitta. Si è inchinata di fronte alla folla, umile e grata. È molto triste che tutto debba finire così.

Johanna Reimers, Expressen
Questa sera verrà ricordata come una di quelle magiche notti europee, durante le quali le nostre ragazze hanno conquistato, per l'ennesima volta, il cuore della gente. Tutto il popolo svedese vi ringrazia per lo splendido spettacolo. E attende già con impazienza l'inizio del prossimo.

In alto