UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Il giusto premio secondo Neid

Silvia Neid ammette che la Germania ha avuto un pizzico di fortuna, ma elogia il lavoro svolto dalle sue ragazze, Pia Sundhage si rammarica per le occasioni sprecate.

Il giusto premio secondo Neid
Il giusto premio secondo Neid ©UEFA.com

Pia Sundhage, Ct Svezia
Sono molto orgogliosa per come abbiamo giocato oggi. Abbiamo dato tutto fino alla fine, siamo state un po’ sfortunate ma anche imprecise in attacco. Non posso dire niente alle ragazze e ai tifosi per come ci hanno sostenuto. Voglio che capiscano quanto siano stati importanti per noi. Ecco perchè ho chiesto alle ragazze di fare il giro del campo per ringraziarli.

Gli aspetti positivi sono il modo in cui abbiamo giocato nel corso del torneo e l’approccio adottato. Sono felice per le occasioni che abbiamo creato stasera. Abbiamo segnato tanto nel corso del torneo, ma stasera non siamo state altrettanto precise in zona-gol. Però questa squadra ha sicuramente un futuro.

Non bisogna mai dimenticarsi che la Germania è una grande squadra. Potevamo segnare ma in un paio di occasioni abbiamo tirato quando dovevamo passare e viceversa. A volte dare tutto non basta.

Silvia Neid, Ct GermaniaHo visto una gara molto intensa tra due squadre sullo stesso livello. Abbiamo segnato il primo, non siamo riuscite a raddoppiare e alla fine la Svezia ha spinto molto, siamo state fortunate. Sono orgogliosa per come le ragazze hanno giocato sia in attacco che in difesa.

Per adesso sono felice di aver raggiunto l’obiettivo di giocarci la finale. Sarà importante avere un giorno di riposo in più rispetto alle nostre avversarie. La partita contro l’Italia è stata la chiave. Eravamo partite male nel torneo, ma contro l’Italia abbiamo giocato molto bene controllando un’avversaria pericolosa e abbiamo ritrovato fiducia.

La Svezia è un’avversaria diversa – più interessata a giocare un bel calcio – quindi ne è uscita una partita più bella. Sin dall’inizio del torneo ci siamo divertite molto con queste ragazze giovani. Poi il morale cresce con i buoni risultati. Ma avrei parlato bene di questo gruppo anche in caso di sconfitta stasera. Pia ha fatto un ottimo lavoro con la sua squadra, la Svezia farà sicuramente bene ai Mondiali tra due anni.