UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Il nuovo ruolo di Sandell Svensson

Dopo aver giocato quattro Europei femminili, l'ex attaccante della Svezia Victoria Sandell Svensson si sta ora occupando dell'aspetto organizzativo di UEFA Women's EURO 2013.

Il nuovo ruolo di Sandell Svensson
Il nuovo ruolo di Sandell Svensson ©Getty Images

Victoria Sandell Svensson, 166 presenze e 68 gol con la Svezia, conosce gli ingredienti indispensabili per avere successo sul palcoscenico internazionale. Dopo essersi ritirata nel 2009 come calciatrice, l'ex attaccante del Blågult ha ora scoperto cosa significa far parte dell'organizzazione di una manifestazione della portata di UEFA Women's EURO 2013.

"Sapevo che molte persone erano coinvolte in un evento del genere, ma non ero consapevole della sua dimensione", ha detto a UEFA.com. "C'è gente della UEFA, del comitato organizzativo locale e dele città ospitanti. Tutti stanno facendo un grande lavoro. E' bello trovarsi da questa parte".

Quando la Svezia è stata scelta come paese ospitante, Sandell Svensson è stata reclutata nel team di lavoro, occupandosi di questioni logistiche per le 12 nazioni partecipanti. "E' stato un lungo lavoro di preparazione. E ora ti rendi conti conto che tutto sta già quasi per finire, una sensazione strana". 

Sandell Svensson ha partecipato alla sua prima fase finale continentale nel 1997 disputando la sua ultima 12 anni più tardi, mettendosi anche in luce nell'edizione 2003 della Coppa del Mondo FIFA femminile.

"Le partite oggi sono più equilibrate", ha detto l'ex giocatrice del Djurgårdens IF DFF. "Alcuni anni fa, forse c'erano partite con margini di vittoria più ampi".

Conclusa la fase a gironi, l'attenzione è ora rivolta ai quarti di finale, in programma domenica e lunedì. "Ora ogni squadra deve dare il meglio di sè", ha spiegato Sandell Svensson. "Dentro o fuori. Sono certa che vedremo del fantastico calcio".