UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

L'Italia fa tre su tre

Italia - Russia 2-0
Le Azzurre si impongono a Treviso con a una doppietta di Pamela Conti e restano a punteggio pieno nel Gruppo I.

L'Italia ha centrato il terzo successo in altrettante gare giocate nel Gruppo I
L'Italia ha centrato il terzo successo in altrettante gare giocate nel Gruppo I ©FIGC

L'Italia si conferma a punteggio pieno nel Gruppo 1 di qualificazione a UEFA Women's EURO 2013 grazie al successo 2-0 sulla Russia a Treviso. Decide la sfida una doppietta di Pamela Conti nel primo tempo.

Nonostante le molte assenze - inclusa quella del capitano Patrizia Panico -, le Azzurre partono forte e dopo aver costruito alcune occasioni in avvio di gara, al 10' usufruiscono di un calcio di rigore concesso per l'atterramento di Elisa Camporese ad opera di Ksenia Tsybutovich. Dal dischetto Conti spiazza Elvira Todua e firma l'1-0. Sei minuti più tardi, l'estremo difensore russo è costretto a superarsi in tuffo per neutralizzare una conclusione dalla distanza dell'autrice del gol.

Le ragazze di Pietro Ghedin continuano a spingere alla ricerca del raddoppio e al termine di una bella azione sulla sinistra Melania Gabbiadini non inquadra il bersaglio da ottima posizione. Al 28' Conti pennella un cross pericoloso, sempre dalla corsia mancina e il pallone si insacca alle spalle dell'incredula Todua senza che nessuno lo tocchi.

Il doppio svantaggio scuote la Russia, che nel finale di tempo non sfrutta due occasioni per accorciare le distanze. In avvio di ripresa Olga Petrova calcia una punizione di poco fuori misura, mentre sul fronte opposto Gabbiadini impegna Todua con un insidioso rasoterra. Da qui in poi l'Italia controlla la gara senza particolari patemi fino al fischio finale. Le Azzurre, che hanno ottenuto nove punti in tre partite, saranno di scena in Polonia il 19 novembre, mentre la Russia sarà ospite della Grecia.

“Abbiamo vinto una partita difficile, la terza di altrettante giocate - ha dichiarato Ghedin -. Sono molto soddisfatto della nostra prestazione, nel primo tempo abbiamo giocato costantemente nella metà campo avversaria e nella ripresa pur soffrendo maggiormente la forza fisica della Russia non abbiamo concesso nulla. Mancavano molte giocatrici importanti, ma chi le ha sostituite è stata all'altezza della situazione. Dobbiamo continuare su questa strada: la Russia è probabilmente la nostra avversaria principale nel girone, ma la trasferta del mese prossimo in Polonia sarà insidiosa".