UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Non solo Grings

Un gol per tempo di Inka Grings contro l'Italia hanno regalato alla Germania un posto nelle semifinali di UEFA WOMEN'S EURO 2009™, ma i gol non sono tutto per l'attaccante del FCR 2001 Duisburg.

Non solo Grings
Non solo Grings ©Getty Images

Un gol per tempo di Inka Grings contro l'Italia hanno regalato alla Germania un posto nelle semifinali di UEFA WOMEN'S EURO 2009™, ma i gol non sono tutto per l'attaccante del FCR 2001 Duisburg.

Parata vitale
Anche se la 30enne ha vinto il premio come Carlsberg Player of the Match, ha voluto condividere i meriti della vittoria per 2-1 conro le Azzurre a Lahti con le compagne. La partita sarebbe andata ai supplementari se non fosse stato per la splendida parata all'ultimo minuto di Nadine Angerer che ha negato la rete del pareggio a Patrizia Panico, brava a colpire di testa dalla corta distanza.

Sforzo di squadra
"Sono contenta di poter aiutare la squadra con i miei gol ma non è la mia priorità", ha detto Grings a uefa.com. "Simon [Simone Laudehr] mi ha fornito un grande assist e so chi devo ringraziare. E Natze [Nadine Angerer] ha fatto una parata straordinaria". Grings ha anche voluto regalare un pensiero alla compagna di reparto Birgit Prinz, non ancora a segno in queste fasi finali, dicendo: "E' una minaccia costante in campo, so molto bene quanto sia importante per la squadra".

Statistiche
Grings è in corsa non solo per l'adidas Golden Boot come miglior marcatrice del torneo in Finlandia, ma potrebbe anche raggiungere e supeare il record di gol di Heidi Mohr, che ne ha siglati dieci. Ora Prinz è a otto centri ma mantiene i piedi per terra: "Non penserei nemmeno alle statistiche se la gente non mi facesse domande su questo di frequente".