UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Seger esalta la Svezia

La centrocampista, vincitrice del premio Carlsberg Player of the Match, ha fatto i complimenti alle compagne dopo la vittoria con l'Italia: "Abbiamo giocato molto bene, senza mai concedere".

Seger esalta la Svezia
Seger esalta la Svezia ©UEFA.com

Caroline Seger, vincitrice del premio Carlsberg Player of the Match, ha fatto i complimenti alle sue compagne svedesi, che hanno battuto per 2-0 l'Italia qualificandosi di diritto ai quarti di finale di UEFA WOMEN'S EURO 2009™. "Abbiamo giocato molto bene, non abbiamo mai concesso occasioni ai nostri avversari questa sera", ha detto a uefa.com la 24enne.

Terza qualificata
La centrocampista del Linköpings FC è stata fondamentale nell'aiutare la Svezia a qualificarsi nel Gruppo C dopo la vittoria alla prima giornata per 3-0 contro la Russia. La squadra di Thomas Dennerby ha trovato due gol nei primi 20 minuti con Lotta Schelin e Kosovare Asllani, diventando la terza squadra a qualificarsi per la fase a eliminazione diretta dopo i padroni di casa della Finlandia e la Germania.

Desideri di vittoria
L'ultimo appuntamento del girone è ora con l'Inghilterra, e la sfida servirà a stabilire la vincente del raggruppameto. "Sarà dura, abbiamo visto la loro partita contro l'Italia e anche se hanno perso hanno giocato un buon calcio", ha detto la vice-capitana svedese, "E poi hanno avuto un'espulsione nel primo tempo, questo ha influenzato la loro partita. Non sottovalutiamo l'Inghilterra, sappiamo non sarà facile ma vogliamo vincere il nostro girone".

Pochi pericoli
Seger a dieci minuti dal termine è rimasta a terra dopo uno scontro di gioco con Tatiana Zorri, ma il colpo alla testa non è stato forte e lei sta bene. Dopo aver ricevuto il riconoscimento come migliore della partita, ha voluto ringraziare le compagne: "Abbiamo giocato bene tutte, abbiamo trovato due gol in apertura e abbiamo creato molte altre occasioni", ha spiegato. "L'Italia non ha praticamente creato veri pericoli in avanti, abbiamo controllato la partita".

Serata tranquilla
La Svezia ha segnato cinque gol in due gare ed è l'unica nazionale a non aver ancora subito una rete. "Non direi che non abbiamo dbolezze, sappiamo che questo torneo è solo all'inizio e non sarà facile. Questa sera non festeggiamo, è troppo presto", ha concluso tenendo i piedi per terra.