L'Ucraina batte un colpo

Finlandia - Ucraina 0-1
Le padrone di casa sprecano diverse occasioni e si fanno superare dalle ucraine, in gol con Lyudmyla Pekur nella ripresa.

Nadiya Baranova ha fatto bene da quando è subentrata a Zvarych
Nadiya Baranova ha fatto bene da quando è subentrata a Zvarych ©Getty Images

La Finlandia, già sicura di un posto ai quarti di finale di UEFA WOMEN'S EURO 2009™, ha perso per 1-0 contro l'Ucraina; in gol Lyudmyla Pekur nella ripresa.

Volti nuovi
Allo Stadio Olimpico di Helsinki, il Ct finlandese Michael Käld cambia gran parte dell'undici iniziale titolare - in porta Minna Meriluoto al posto di Tinja-Riikka Korpela, oltre ad altri quattro cambi tra le giocatrici di movimento rispetto alla squadra schierata dal primo minuto nella vittoria per 2-1 contro l'Olanda di tre giorni fa. Anatoliy Kutsev mette Yuliya Vaschenko al posto di Inessa Tytova a centrocampo e tra i pali schiera Iryina Zvaryc al posto di Nadiya Baranova.

Equilibrio
La partita inizia in maniera equilbrata; sono le padrone di casa a creare il primo vero pericolo al 9' con Katri Nokso-Koivisto che non riesce a trovare la zampata decisiva in area piccola. Dopo appena quattro minuti è il capitano, Anne Mäkinen, a presentarsi sola davanti a Zvaryc dopo un errore della difesa ucraina, ma il portiere riesce a deviare in corner. E' solo su calcio piazzato di Nataliya Zinchenko, al 15', che le ucraine trovano il tiro in porta ma Meriluoto blocca.

Pericoli
Al 17' Annica Sjölund prova il tiro dal limite ma la conclusione finisce alta, e dopo otto minuti Zvaryc è brava nell'uscita e toglie dalla testa delle finlandesi una palla pericolosa. Le ucraine riescono a tirare fuori la testa e a rispondere: al 29' tiro in porta da fuori area di Tatyana Chorna, ma il portiere finlandese blocca. Un minuto dopo larga sulla sinistra Lyudmyla Pekur ci prova e per poco non riesce a infilare Meriluoto: solo la traversa le nega la rete. A sette minuti dal termine le ucraine sono costrette a rinunciare a Zvaryc, infortunata dopo unoscontro di gioco con Laura Kalmari, e a far entrare Baranova. Sono comunque le padrone di casa a controllare la gara e creare il maggior numero di occasioni nel primo tempo, che si chiude senza reti.

Pekur-gol
Brividi dopo nove minuti nella ripresa quando Baranova riesce a bloccare il rasoterra di Kalmari solo sulla linea - anche nel secondo tempo sono le finlandesi a creare il maggior numero di chance. Al 68' bella cavalcata sulla sinistra della subentrata Linda Sällström che crossa al centro, ma Baranova è brava nell'uscita e blocca. Non passa nemmeno un minuto e a sorpresa è l'Ucraina a passare in vantaggio con Pekur: servita da Tuija Hyyrynen scarta il portiere avversario e mette in rete. La squadra di Käld cerca il pareggio ma Baranova si fa sempre trovare pronta e le ucraine guadagnano i primi tre punti nel torneo: prima vittoria dell'Ucraina - eliminata - e primo ko per la Finlandia nel Gruppo A.

In alto