Italia: missione compiuta

Italia - Repubblica ceca 2-1 (and. 1-0)
Dopo il successo di Praga, le ragazze di Ghedin si impongono anche a Gubbio e staccano il biglietto per la Finlandia. In gol Zorri su rigore e Panico.

Italia: missione compiuta
Italia: missione compiuta ©Foxsport.it

L’Italia stacca il biglietto per UEFA WOMEN'S EURO 2009™ battendo la Repubblica ceca 2-1 a Gubbio negli spareggi dopo il successo per 1-0 dell’andata a Praga.

Subito occasioni
Le ragazze di Pietro Ghedin hanno la prima palla gol al 9' quando Melania Gabbiadini affonda a destra e centra per Patrizia Panico. Il capitano azzurro controlla e va alla conclusione di sinistro ma Marcela Zbořilová si oppone con bravura. Al 16' una conclusione al volo di Gabbiadini, sugli sviluppi di una mischia in area, rimpalla sfortunatamente su Pamela Conti appostata davanti alla linea di porta della Repubblica ceca. Tre minuti dopo la difesa azzurra rischia sul colpo di testa di Adéla Pivonková da distanza ravvicinata, ma la mira è imprecisa e il pallone finisce sull'esterno della rete.

In vantaggio
Al 27' Panico innesca l'inserimento di Conti con un bel colpo di tacco. Il pallone ritorna al capitano azzurro, che fa partire un destro secco su cui si oppone di nuovo Zbořilová. Due minuti dopo il portiere della Repubblica ceca deve intervenire per sventare il colpo di testa di Gabbiadini sul cross di Conti. Poi Gabbiadini si presenta sola davanti e Zbořilová, che è costretta al fallo in uscita. Tatiana Zorri si incarica del tiro del dischetto e il pallone si insacca nonostante il tocco del portiere avversario.

Raddoppio
Al 37' Gabbiadini si invola di nuovo in contropiede su imbeccata di Panico ma la sua conclusione di destro su Zbořilová in uscita si stampa sul palo. Passano altri due minuti e l'Italia raddoppia con un preciso colpo di testa di Panico su calcio di punizione di Zorri dalla destra. Il primo tempo si chiude con un tiro appena fuori di Katerina Doskova per la Repubblica ceca.

Ripresa sotto controllo
L’Italia riprende da dove si era fermata e Gabbiadini si presenta di nuovo davanti a Zbořilová sbagliando però la misura del tocco sotto sull’uscita del portiere. Al 67’ sono però le ceche a passare quando Pavlina Ščasná si libera di Elisabetta Tona e batte Chiara Marchitelli con un gran sinistro dal limite. Le Azzurre accusano il colpo e rischiano con il tiro appena fuori di Doskova. Poi Panico pecca di egoismo in contropiede concludendo su Zborilova in uscita quando avrebbe potuto appoggiare per la smarcatissima Gabbiadini al centro dell’area. In pieno recupero Irena Martínková viene espulsa per proteste e le Azzurre resistono fino al fischio finale. Saranno loro a giocarsi gli Europei in Finlandia.

In alto